VERCELLI: "Il carcere è abbandonato a se stesso"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 14/06/2017 alle ore 14:47.
VERCELLI: "Il carcere è abbandonato a se stesso" 3
Immagine d'archivio

Il Sappe, sindacato di Polizia Penitenziaria lancia un disperato grido d'allarme “La Casa Circondariale di Vercelli è da tempo abbandonata a se stessa”, scrive il delegato provinciale Gennaro Garofalo in una lettera inviata al direttore del Carcere e ai vertici regionale e nazionali dell'amministrazione penitenziaria. Il sindacato piemontese lamenta che, nonostante le continue richieste, sinora non è stato fatto nulla per risolvere criticità che affliggono gli operatori penitenziari. A cominciare dal muro di cinta, in condizioni indecorose dal punto di vista igienico sanitario. La caserma degli agenti: “versa in uno stato di abbandono, le pareti del bagno piene di muffa e le finestre, senza zanzariere, poiché dopo tanti anni si sono rotte...”. Così il personale è costretto ad effettuare riparazioni di fortuna, da anni le pareti della caserma non vengono tinteggiate e non sono garantite condizioni di sicurezza. Anche la mensa è critica, chi ci arriva alle 19 la trova peraltro già chiusa nonostante l'orario sia fino alle 19,15. Secondo il Sappe la misura è colma, a indispettire il sindacato è soprattutto l'inerzia e la mancanza di risposte.

 

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport