VERCELLI: Si farà questa sera lo spettacolo su Viotti

Stampa Home
Articolo pubblicato il 11/09/2017 alle ore 14:39.
VERCELLI: Si farà questa sera lo spettacolo su Viotti 2
VERCELLI: Si farà questa sera lo spettacolo su Viotti 2

Sarà questa sera, lunedì 11 settembre, alle 21 area ex ospedale. Riportiamo l'articolo a suo tempo pubblicato nell'edizione cartacea per chi è interessato a scoprire di cosa si tratta.

L’idea, nata dal Comune di Vercelli e progettata da Roberto Baraggioli di “Sistema Blanderate”, ha ottenuto il contributo della Fondazione Crt ed è stata accolta come una sfida allettante da parte dell’Associazione «Il Porto»: ricostruire il percorso biografico e musicale di Giovan Battista Viotti. Per far questo, si è scelto di puntare l’obiettivo sullo snodo fondamentale della sua esperienza di musicista nella Parigi di fine ‘700, negli anni in cui maturò e poi esplose la Rivoluzione Francese, evento cruciale che invertì la rotta socio-culturale d’Europa. Viotti, vicino alla regina Maria Antonietta e al centro della vita artistica parigina come compositore, musicista, maestro di violino e poi come impresario teatrale, fu coinvolto e fortemente condizionato dai rovesci rivoluzionari. Attraverso gli episodi della sua vita tra gli anni ’80 e ’90 del 1700 è dato leggere, riconoscere e comprendere la Parigi rivoluzionaria e regicida.
Questa immersione nella Storia avverrà grazie ad uno spettacolo in cui si intrecceranno varie forme d’arte: la narrazione di Roberto Sbaratto sarà sottolineata da passi letterari e documentari proposti da Giulio Dogliotti e Paolo Ferini Strambi. La guida musicale sarà affidata alle sapienti mani di Luigi Ranghino che reinterpreterà temi viottiani filtrandoli attraverso
la sua personale sensibilità: la Yamaha, brand mondiale di strumenti musicali, gli ha affidato per l’occasione l'AvantGrand N3X un Pianoforte Ibrido di ultimissima generazione.
Grande parte della spettacolarità dell’evento sarà data dall’ambientazione e dalle coreografie: la prima è garantita dalla scelta della location, l’area dell’Antico Ospedale S. Andrea, che offre una sorta di doppia scenografia alle spalle del palcoscenico. Qui luci ed immagini proiettate trasformeranno le architetture in una sorprendente metamorfosi dalla quale prenderanno forma presenze di personaggi in costume d’epoca (Dana e Alessandro Galli, Sandro Ridone e Letizia Vercellino) e il suono del violino di Letizia Gatti, giovane virtuosa del Liceo Musicale vercellese.
La danza, infine, sarà curata dal Centro “Danzarte” Asd diretto da Annalisa Braghin e Nicoletta Guizzardi, su coreografie di quest’ultima.
Il testo è stato costruito da Roberto Sbaratto e Cinzia Ordine e si fonda, per la biografia viottiana, sugli autorevoli studi musicologici e storici di Remo Giazotto, Mariateresa Dellaborra e di M. Enrica Magnani Bosio.
Gli effetti scenografici di videoproiezioni e luci saranno curati da Cinzia Ordine con la tecnica di Dosio Music.
Dato che l’evento si propone di valorizzare anche una location quasi inedita per le performance sceniche e musicali, verrà straordinariamente ripreso e diffuso in diretta streaming su VercelliOggi.net.
Ingresso libero.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport