VERCELLI: Donna arrestata per rapina

Stampa Home
Articolo pubblicato il 18/05/2017 alle ore 15:50.
VERCELLI: Donna arrestata per rapina 4
VERCELLI: Donna arrestata per rapina 4

Lo scorso 13 maggio, alle 19:40, a Vercelli, i militari del N.O.R. arrestavano D.R., 54enne, residente in Vercelli, gravata da pregiudizi penali per reati contro il patrimonio, la persona, l’amministrazione della giustizia e la pubblica amministrazione, già sottoposta alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, perché responsabile di rapina aggravata e lesioni personali.
Alle 15:35, grazie a una chiamata pervenuta al 112, i militari sono interventui presso l’abitazione di una 92enne, la quale aveva segnalato di essere stata aggredita in casa da una donna sconosciuta, appurando che, in precedenza, la medesima, dopo aver udito dei rumori, aveva sorpreso la malvivente, introdottasi in casa da una finestra lasciata inavvertitamente aperta, mentre era intenta a rubare.
Vistasi scoperta, D.R. aggrediva la malcapitata che, nonostante l’età avanzata, ingaggiava una colluttazione alla presenza del marito, 95enne ed invalido, tentando invano di farla desistere dall’azione criminosa.
Ciò nonostante la malvivente riusciva ad impossessarsi della somma contante di 3.000 euro circa, dandosi alla fuga. Le immediate ricerche della rapinatrice, avviate sulla scorta della minuziosa descrizione fornita dalla vittima, che durante la colluttazione l’aveva graffiata strappandole la camicia, permettevano poco dopo di individuarne l’abitazione, grazie alle indicazioni di un passante che l’aveva notata rincasare con le mani e la camicetta sporche di sangue.
Giunti in loco, gli operanti bloccavano l’interessata che presentava ancora le mani sporche di sangue, sequestrando, a seguito di perquisizione domiciliare, la camicia strappata, ma non rinvenendo la refurtiva. L’anziana vittima dopo essaere stata visitata e medicata da personale del 118 è risultata ferita da escoriazioni al gomito destro ed al ginocchio sinistro, rifiutando però il ricovero in ospedale per non lasciare solo il marito, non autosufficiente. Successivamente, in sede di individuazione fotografica, entrambi i coniugi riconoscevano con certezza la 54enne quale responsabile della rapina patita. L’arrestata, espletate le formalità di rito, veniva associata alla Casa Circondariale di Vercelli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Il 16 maggio, l'esecuzione ad un’ordinanza di sottoposizione alla misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Vercelli nei confronti della rapinatrice.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport