VERCELLI: Domani si inaugura la mostra di Diapsi

Stampa Home
Articolo pubblicato il 14/06/2017 alle ore 18:51.
VERCELLI: Domani si inaugura la mostra di Diapsi 3
VERCELLI: Domani si inaugura la mostra di Diapsi 3

«Tratti personali - Un tratto per raccontare la storia di ognuno - Un tratto per indossare la storia di ognuno».
Il Centro Culturale Studio Dieci di Vercelli ospita dal 15 al 21 giugno una mostra promossa da Diapsi Vercelli che dimostra più cose: una senza dubbio è che chiunque può imparare a disegnare ed esprimere così la propria creatività, la seconda che gli «scarti» (quelli materiali e le persone ritenute tali da una società miope) possono rinascere e diventare addirittura oggetti di design.
Ma andiamo con ordine, alla presentazione in Comune il sindaco Maura Forte ha definito «Un prodotto vincente» il mix di arte e sociale del progetto. La presidente dell’associazione Diapsi Vercelli, Lorena Chinaglia ha sottolineato: «Sia il corso di disegno che i prodotti del laboratorio “Coffee Bag” nascono dalla stessa filosofia: mettersi in gioco per formare tutti insieme autostima, fiducia e speranza di guarigione. Se riuscissimo davvero a “indossare” la storia dell’altro sarebbe una cosa bellissima, avremmo sconfitto i pregiudizio».
L’artista Elisa Marmo, che tiene il corso di Diapsi, dopo aver ringraziato per l’opportunità di questa prima mostra in una delle gallerie più prestigiose della città ha spiegato come avviene il corso, si parte anche senza saper tenere una matita in mano. Vengono insegnati certo i trucchi e i saperi dell’arte ma in realtà: «Il mio lavoro consiste nel portare le persone a vedere il mondo con uno sguardo diverso a diventare osservatori. Poi sono i loro tratti personali ad emergere e questo è davvero motivo d’orgoglio».
Presente il direttore artistico di «Studio Dieci» Diego Pasqualin: «Per noi è fondamentale essere a disposizione della città, il nostro sguardo non è solo ai fermenti culturali, ma al sociale come è già avvenuto più volte. MI pare che questa mostra dia un forte messaggio: ridare dignità al materiale di scarto e dignità alle persone che vengono considerate scarti dalla società e invece sono risorse».
Dunque si tratta di una mostra degli allievi del Corso di disegno ma anche e dei prodotti di design di Diapsi Vercelli, si potranno vedere gli schizzi del primo giorno insieme alle opere che ognuno ha creato nei mesi successivi. Contestualmente saranno esposti anche alcuni modelli di borse prodotte, su design di Antonella Di Cosmo, dal laboratorio «Coffee Bag» di Diapsi coordinato da Tiziana Sali. Laboratorio che ridà una vita ai materiali di scarto, dando allo stesso tempo il modo di riappropriarsi di abilità lavorative a persone con disagio psichico. Non è un caso l’abbinamento dei disegni ai prodotti, perché la creatività è trasversale e dà il senso profondo dell’operato di Diapsi. Ricapitolando, la mostra si terrà a Studio 10 (piazzetta Pugliese Levi) dal 15 al 21 giugno 2017. Inaugurazione giovedì 15 giugno alle ore 18, apertura nei giorni successivi dalle 16,30 alle 19,30, il sabato e la domenica anche dalle 10 alle 12. Ingresso libero.
Lorena Chinaglia invita i vercellesi a presenziare e aggiunge: «Ringraziamo, non per dovere ma in quanto hanno creduto in noi eci appoggiano: il sindaco Maura Forte, e l’assessore Daniela Mortara per il patrocinio concesso e lo staff di Studio 10 c he subito ci ha accolti con simpatia, Carla Crosio (Presidente), Diego Pasqualin (Direttore artistico) e Salvatore Giò Gagliano (Responsabile Organizzativo). Grazie anche a tutti coloro che verranno a visitare la mostra e incontreranno così i nostri “tratti personali” di associazione oltre che delle singole persone».

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport