Un delitto annunciato su Facebook

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/03/2017 alle ore 08:47.
Un delitto annunciato su Facebook 2
Un delitto annunciato su Facebook 2

Ne ha parlato l'Italia intera. Giusto tornarci e insistere. La barbara violenza di Maurizio Zangari sulla ex moglie era in un certo senso stata annunciata su Facebook. Annunciata ma ignorata completamente dal branco dei cosiddetti amici. In 34 hanno cliccato il pollice alto (il ben noto LIKE) alla frase "Donne di merda vi ricordo una sola cosa... Toglimi mio figlio e ti sfracello. Non toccate il sangue del mio sangue". Postata 10 ore prima di accoltellare 21 volte la povera Fiorilena Ronco. 34 Like, 17 lasciati da donne!. Allucinante.  Nessuno di costoro che hanno "benedetto" il messaggio si è preoccupato di tendegli la mano, di aiutarlo a non commettere un gesto di cui si pentirà per tutta la vita. Questo dovrebbe dirla lunga sul valore delle "amicizie" dei social.
Poche ore prima una frase completamente sgrammaticata, incomprensibile ma chiaramente ispirata dalla rabbia e dalla voglia di violenza. Ancora prima la frase "Ridi ridi. Al momento più bello che piangi...".
Nelle ore successive al delitto questi post sono stati condivisi da chi ha voluto urlare tutto il proprio sdegno.

Un delitto annunciato su Facebook 5
Un delitto annunciato su Facebook 6
Un delitto annunciato su Facebook 7
Un delitto annunciato su Facebook 8

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport