Un click per aiutare l'associazione Don Luigi

Stampa Home
Articolo pubblicato il 28/04/2016 alle ore 16:07.
Un click per aiutare l'associazione Don Luigi 3
Il grande don Luigi nella mensa dell'Aravecchia da lui creata

Forza, facciamo finire a colpi di click sul mouse, l'associazione Don Luigi Longhi fra le prime venti onlus su 42 partecipanti da tutta Italia, in modo che possa beneficiare a pieno del progetto di Carrefour Italia  “Clic Solidale”. Attraverso l’apposito sito clicsolidale.carrefour.it, verrà data la possibilità ai clienti e ai sostenitori delle diverse associazioni partecipanti di scegliere e votare il progetto preferito. Tutti i progetti ammessi alla votazione hanno come filo conduttore il tema dell’alimentazione e della nutrizione solidale e ciascuno ha come principale sponsor uno o più tra i 148 punti di vendita di tutti i formati Carrefour presenti sul territorio che si sono mobilitati per la loro candidatura e che li sosteranno durante tutta la fase di votazione. 

Nello specifico il progetto vercellese, attivo da anni grazie alla responsabilità sociale dell'ipermercato, “Aggiungi un posto a tavola” promosso da Carrefour Vercelli, che prevede di aprire la Mensa della Casa dell’Associazione dell'Aravecchia a un numero maggiore di ospiti, sfruttando appieno le potenzialità di una cucina già ottimamente distribuita. Il progetto ha una precisa valenza sociale in quanto la Mensa offre un significativo servizio, con i suoi 200 pasti giornalieri per persone in difficoltà.

Al termine dell’iniziativa, il 5 giugno, alle 20 Associazioni no profit che avranno ricevuto più clic, la Fondazione Carrefour devolverà 200 mila euro con l’obiettivo di valorizzare e realizzare concretamente i progetti proposti seguendo la loro implementazione nei mesi successivi. Il progetto “Clic Solidale”, ha come valore distintivo e peculiare quello di sostenere in maniera concreta e diretta le reali necessità e bisogni di diversi territori, come per esempio andando a sostenere le mense per i poveri, i negozi solidali, l’educazione alimentare e gli orti nelle scuole, la produzione agricola in contesti socialmente utili e la forniture di materiali e di tecnologie per l’alimentazione e la raccolta di eccedenze alimentari.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport