Tronzano: la Procura ha archiviato l'esposto Canna Gallo

Stampa Home
Articolo pubblicato il 24/08/2016 alle ore 22:02.
La Procura bacchetta Canna Gallo e premia Chemello 3
La Procura bacchetta Canna Gallo e premia Chemello 3

Al termine del Consiglio Comunale di Tronzano di mercoledì 24 agosto, il Sindaco ha relazionato sulla richiesta di archiviazione del procedimento innestato dall'esposto di Graziella Canna Gallo alla Prefettura di Vercelli, all'indomani del voto del 31 maggio 2015, poi girato alla Procura, in cui denunciava sospette decisioni nel periodo di fine mandato per favorire la rielezione di Chemello (praticamente voto di scambio). La relazione era in risposta a un'interrogazione della maggioranza, firmata da Francesco Massocca. Chemello ha letto le conclusioni della magistratura punto per punto, in ogni circostanza è stato aappurata la perfetta legittimità e correttezza delle decisioni prese dalla precedente Giunta Chemello 1.  Andrea Chemello ha detto infine: "Mi chiedo se per soddisfare l'ego di una persona sia stato giusto un tale spreco di denaro pubblico, viste le ore che il personale comunale in questo anno ha dovuto sprecare per occuparsi delle varie fasi della vicenda".

La consigliera Graziella Canna Gallo non era presente al consiglio, ha mandato una comunicazione, letta in esordio, in cui dichiarava l'impossibilità a presenziare per precedenti impegni famigliari, cioè le vacanze. Per via di questa assenza non sono stati pertanto trattati tre punti dell'ordine del giorno, tutte interrogazioni dell'assente. La seduta è stata così assai breve, dopo il minuto di silenzio per le vittime del terremoto in centro Italia si è deliberata a stragrande maggioranza la procedura per sciogliere l'attuale convenzione per la condivisione del Segretario Comunale con Casanova Elvo e San Germano, dopo che, unilateralmente, il Comune di San Germano aveva deciso di uscire dalla convenzione a far data dal 12 settembre. Così la precedente convezione sarà sciolta e se ne farà una nuova che vede ancora insieme Tronzano e Casanova, ma a cui si aggiungono Salasco e Collobiano, che nel frattempo avevano chiesto di entrare. Il cambiamento non sarà però indolore per Tronzano, difatti, su una domanda del consigliere Grua se vi sarebbero stati maggiori costi, Chemello ha quantificato in 10.000 euro annui il maggior esborso del Comune di Tronzano, per via di una maggiore presenza del segretario a Tronzano, rispetto che negli altri centri (che hanno un numero di abitanti inferiore).

E' stata poi letta dal consigliere Michele Pairotto l'interrogazione sulla viabilità nella quale si rileva come il cambiamento del senso di marcia in via Vittorio Emanuele si ripercuote su un  aumento di traffico in via Roma, cosa che avrà un impatto negativo sulla sicurezza dei ragazzi all'entrata e all'uscita dalle scuole. La risposta dell'amministrazione è stata positiva, si sta studiando come risolvere la cosa, probabilmente con  l'istituzione di una pista ciclabile con attraversamento pedonale in marciapiede (parliamo comunque si segnaletica non di barriere fisiche).

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport