Strage di caprette tibetane in un parco

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05/05/2016 alle ore 17:54.
Strage di caprette tibetane in un parco 3
Immagine d'archivio

Notizia davvero macabra e singolare da Boca in Valsesia. Strage di caprette tibetane: dei quindici esemplari che vivevano nel parco municipale del paese se ne è salvato solo uno. Il fatto è accaduto nei giorni scorsi, e purtroppo non c'è dubbio su come siano morti: azzannati alla gola da uno o (probabilmente) più cani. Difficile trovare altre spiegazioni. I cani sono penetrati nel recinto, e le caprette sono state sospinte verso il torrente; nove sono state ritrovate addirittura dentro il corso d’acqua. I corpi giacevano piuttosto distanti uno dall’altro, da 10 fino a 20 metri. Le carcasse, oltre alla gola squarciata, non presentavano altri segni di morsi; a predarle non sono stati quindi animali che cercavano cibo. L’unica capretta sopravvissuta si è salvata in quanto è fuggita dalla parte opposta rispetto alle altre. Gli animali erano a Boca da una quindicina di anni ed erano diventate l’attrazione del paese, amate soprattutto dai bimbi delle vicine scuole. Inoltre avevano l’innegabilmente utile funzione di tener pulita l’area dai rovi e dalle sterpaglie. Probabilmente ne verranno acquistate di nuove.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport