SPETTACOLI: Al Civico "Il lago dei cigni"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 09/01/2017 alle ore 16:35.
SPETTACOLI: Al Civico "Il lago dei cigni" 3
Foto di scena inviataci dall'organizzatore

Ormai ci siamo, questa sera, lunedì 9 gennaio 2017, il sipario del teatro Civico si aprirà su uno dei balletti immortali della danza classica, una struggente storia d’amore tra fiaba e tragedia. Dunque, alle ore 21.00 il «Ballet of Moscow» porterà dunque in scena il capolavoro di P.I. TCajkovskij, di cui diamo maggiori dettagli nella scheda a lato.
Il Balletto di Mosca ad oggi, è sicuramente uno dei migliori corpi di ballo internazionali. La scuola russa è sempre ineguagliabile per sensibilità e virtuosismo perché i grandi classici sono nati nella loro cultura, così piena di chiaroscuri, di leggende, magie, soprannaturale.
Il repertorio della compagnia include alcuni classici del patrimonio artistico-musicale come Il Lago dei Cigni, appunto, Lo Schiaccianoci, La Bella Addormentata, Cenerentola, Biancaneve, Giselle, Don Chisciotte, Carmen, Coppelia e tanti altri.La Compagnia del Teatro si esibisce con notevole successo su ogni palcoscenico del mondo e le loro rappresentazioni sono state seguite da milioni di spettatori soprattutto in Olanda, Germania, Stati Uniti, Inghilterra, Spagna, Cina, Taiwan, Giappone. La compagnia si basa sulle grandi tradizioni del balletto russo e ha l’intento, con le sue messe in scena di far vibrare le corde dell’anima degli spettatori.
Il Lago dei Cigni porta in scena l’incanto con favolose scenografie e costumi, per una entusiasmante produzione, che conta della partecipazione di ballerini come Sergeii Kliachin e Natalia Lazebnikova , entrambi primi solisti del Teatro Opera e Balletto di Kiev, deve la sua particolarità al romantico finale dove Sigfrid, disperato, decide di seguirla: è proprio questo suo gesto a rompere l'incantesimo consentendo ai due giovani innamorati di vivere per sempre felici.
Infoline: 334.1891173, la caccia agli ultimi biglietti potrebbe essere ardua, ma vale comunque la pena provarci.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport