Soroptimist e istituzioni contro la violenza sulle donne

Stampa Home
Articolo pubblicato il 13/04/2016 alle ore 15:41.
Asl e Soroptimist contro la violenza 3
Asl e Soroptimist contro la violenza 3

Nuova iniziativa anti-violenza sulle donne del Soroptimist di Vercelli. Cartelli in bella vista in luoghi pubblici di Vercelli e Provincia e in tutte le sale d’aspetto dei medici di Medicina Generale, i ginecologi e i pediatri, grazie alla collaborazione dell’Ordine dei Medici presieduto da Dott. Piergiorgio Fossale, esporranno infatti un cartello Antiviolenza che elenca tutti i numeri telefonici utili per chiedere aiuto e consiglio, e infine anche protezione, per le donne che avessero bisogno di essere ascoltate ed accompagnate per casi di violenza subita.

L'iniziativa è stata illustrata nei giorni scorsi in Asl a Vercelli erano presenti tutti i promotori del progetto “ La Rosa Bianca Antiviolenza” per comunicare i risultati fin qui ottenuti dopo 4 mesi di indagine e raccolta dei dati.

Le Presidenti Soroptimist Vercelli Ketty Politi e Valsesia Brunella Galoppini De Pace hanno introdotto la campagna d’informazione realizzata con i cartelli plastificati che verranno esposti in tutti i luoghi pubblici della città e della provincia. Hanno ringraziato la Fondazione Cassa di Risparmio e il suo Presidente Fernando Lombardi, per aver creduto al progetto e per l’intervento economico a supporto delle iniziative.

Il progetto è infatti una collaborazione fra Asl Vc, Comune di Vercelli, Ordine dei Medici, Fondazione Crv e associazione "12 dicembre". Ricordiamo i numeri che ongi donna può chiamare se vittima di soprusi o violenze: 1522 (nazionale), 366-6910742 (Politiche Sociali di Vercelli), 0161/593149-593647 (consultorio Asl Vercelli), 0161/929205-929218 (consultorio Asl Santhià), 338-1515762 (Centro di ascolto antiviolenza Vercellese di "12 dicembre").

 

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport