SCUOLA: Precari vercellesi a rischio per blocchi informatici

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12/07/2017 alle ore 13:30.
SCUOLA: Precari vercellesi a rischio per blocchi informatici 3
SCUOLA: Precari vercellesi a rischio per blocchi informatici 3

Molti gli insegnati precari vercellesi e valsesiani rischiano di non vedere accolte le loro domande in tempo per via della scarsa efficienza della piattaforma del Miur, su cui le domande per entrare nelle graduatorie d'istituto vanno caricate. Lo segnala la Flc Cgil Vercelli-Valsesia. Ecco il testo del comunicato sindacale: «In questi giorni i lavoratori delle segreterie degli istituti scolastici sono impegnati a inserire nel Sistema informativo (Sidi) del Ministero dell’Istruzione, le numerose domande degli aspiranti docenti a tempo determinato che chiedono di accedere alle graduatorie d’istituto.

Il Ministero ha comunicato che le domande acquisite finora a sistema, ammontano a circa 420.000 e che tutte le segnalazioni inviate dai sindacati e dalle scuole sono state prese in esame e sanate. Secondo il MIUR, oggi il sistema è perfettamente allineato.

Eppure, sono ancora numerose le segnalazioni pervenute alla Flc Cgil dalle scuole della provincia, in merito a blocchi continui e prolungati del sistema. Una simile situazione è inaccettabile.

Mentre lavoratori delle segreterie saranno obbligati a turni di lavoro straordinari, a fronte di retribuzioni bloccate da anni e di un salario accessorio risibile, molti insegnanti precari correranno il rischio di non vedere accolte le loro domande, solo perché il Miur continua a essere inadempiente, incapace e disfunzionale, scaricando le proprie responsabilità sui lavoratori della scuola.

Numerose sono state le vicissitudini che hanno caratterizzato questa ennesima fase burocratica del lavoro scolastico. Si è cominciato con l’apertura dei bandi per la presentazione delle domande poco prima del 2 giugno, proseguita con la sola settimana dal 26 al 30 giugno, concessa alle segreterie delle scuole per inserire nel sistema le domande. Senza tenere conto che gli uffici amministrativi delle istituzioni scolastiche lavorano con organici sotto-dimensionati, dopo anni di tagli al personale amministrativo che ha visto nel frattempo aumentare il carico di lavoro. L’intervento delle Organizzazioni sindacali e della Flc Cgil in primo luogo, ha fatto sì che il termine ultimo per inserire le domande fosse spostato al 13 luglio. Nonostante ciò, le molestie burocratiche e impedimenti hanno caratterizzato il lavoro degli assistenti amministrativi. Basti pensare alle difficoltà nel calcolo dei punteggi o ai blocchi del sistema.

Lunedì 3 luglio scorso si è svolto al Ministero, l’incontro tra i sindacati e la Direzione Generale del Personale e quella dei Sistemi Informativi per affrontare le numerose anomalie del Sistema informativo Sidi che impedivano un corretto inserimento delle domande per il rinnovo delle graduatorie di istituto di docenti ed educatori. A fronte delle rassicurazioni del Ministero, i blocchi del Sistema informativo continuano.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport