Ruba nella casa della nonna defunta con un complice

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12/05/2016 alle ore 16:33.
Ruba nella casa della nonna defunta con un complice 3
Immagine d'archivio

Lo scorso 10 maggio a Livorno Ferraris i carabinieri hanno arrestato un 40enne residente a Chivasso (TO), gravato da pregiudizi penali per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di armi e un 31enne residente in Cogoleto (GE), anch'egli con precedenti per reati in materia di stupefacenti ed armi, nonché per guida in stato di ebbrezza alcolica, perché responsabili, in concorso tra loro, di furto in abitazione.
Tutto è iniziati intorno alle 18 a Saluggia, quando un cittadino ha informato la "benemerita" di aver notato un uomo sospetto uscito da una casa disabitata in via Santa Maria, scavalcando il muro di cinta e fuggendo a bordo di un quadriciclo Piaggio cassonato di colore rosso, guidato da altro complice.
I militari, grazie alla tempestiva attivazione, intuivano la via di fuga dei due malviventi, che venivano prontamente individuati e bloccati alla Frazione Sant’Antonino. L’immediata perquisizione del mezzo, consentiva di rinvenire, occultati in uno zaino, numerosi arnesi atti allo scasso, conseguentemente sottoposti a sequestro, nonché cinque vasi in metallo che erano stati asportati, come appurato durante le successive verifiche avallate da concordi dichiarazioni testimoniali, poco prima dall’abitazione, che risultava essere di proprietà della defunta nonna del ligure, ove questi si era introdotto mediante effrazione di una finestra, senza alcuna autorizzazione degli aventi titolo. L’intera refurtiva, del valore dichiarato di 2.000,00 euro, previo riconoscimento, veniva restituita ai legittimi proprietari.
Gli arrestati, espletate le formalità di rito, venivano tradotti presso le rispettive residenze per rimanervi agli arresti domiciliari su disposizioni dell’Autorità Giudiziaria di Vercelli

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport