RIECCO LA BASILICA: ma molte crepe sono rimaste

Stampa Home
Articolo pubblicato il 22/11/2016 alle ore 16:24.
RIECCO LA BASILICA: ai "raggi x" molte crepe sono rimaste  4
Il rosone e le strutture circostanti i cerchi rossi indicano le crepe, nelle altre immagini ulteriori dettagli

Finalmente sono state rimosse le impalcature alla facciata della basilica di Sant'Andrea al termine dei lunghi lavori di restauro/messa in sicurezza. Purtroppo le condizioni meteo con la pioggia e la scarsa luce non permettono di apprezzare la nuova "livrea" del monumento, sembrerebbe che la famosa pietra verde usata per gran parte della facciata sia molto più scura che in passato, tanto che nelle tre colonnine che salgono ai lati dell'ingresso della chiesa e fino all'altezza delle "balconate" la colonna centrale in marmo bianco spicca molto di più che non quelle laterali. 

Non sono un esperto di architettura e restauri, l'impressione che mi dà ora la facciata della basilica è come di qualcosa un po' falsato, quasi che la patina dei secoli sia sparita e si abbia una sorta di "effetto rendering" modernista. Ma lascio in sospeso in giudizio aspettando la prima giornata di sole. 

E, per consentire magari a chi ne capisce di più, le valutazioni del caso ho passato le immagini scattate oggi ai "raggi x" di photoshop. Il risultato in falsi colori e con i contrasti amplificati è sconsertante, perché molte delle famose crepe ci sono ancora. Non so che attendibilità scientifica possa avere questo trucchetto ma affidiamo al web e ai tanti che si battono per le nostre bellezze un'analisi eventuale. Se servisse noi abbiamo le immagini ad alta risoluzione e possiamo girarle a chi ce le chiede. 

RIECCO LA BASILICA: ai
RIECCO LA BASILICA: ai
RIECCO LA BASILICA: ai
RIECCO LA BASILICA: ai
RIECCO LA BASILICA: ai
RIECCO LA BASILICA: ai
RIECCO LA BASILICA: ai

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport