Quel che non sappiamo su demoni ed esorcismo

Stampa Home
Articolo pubblicato il 16/04/2016 alle ore 22:59.
Quel che non sappiamo su demoni ed esorcismo 3
Rappresentazione pittorica di Gesù che scaccia il maligno

Tante famiglie vercellesi sono vittime delle “psico sette”, dati ufficiali non ce ne sono, ma chi ne sa parla di centinaia. Partendo da questo aspetto in un ampio servizio uscito sulle pagine dell’edizione cartacea, il passaggio alla realtà esorcistica è stato quasi scontato. E’ questo un argomento delicato. che può essere facilmente strumentalizzato per fare del sensazionalismo. Diciamo che ci sono esorcisti approvati da Santa Madre Chiesa che operano al confine tra disturbi della personalità e un’area di mistero che esiste effettivamente, almeno nell’accezione razionalista di “fenomeno non ancora spiegato dalla Scienza”. Toccando questi argomenti non mi sono fatto un’idea definitiva, chi ha esperienze vissute certamente la pensa diversamente da chi affronta la tematica con la curiosità del cronista. Come tale il mio compito è quello di estrarre dalla realtà delle informazioni, in questo campo, però, non esiste una reale possibilità di verifica. Esponiamo testimonianze, che come tali devono essere prese. Con questo spirito mettiamo a disposizione il testo di una lunga intervista al pastore Corrado Maggia della “Chiesa di Cristo Re” di Biella, un esorcista che, guarda caso, tenne una conferenza sul tema demoni ed esorcismo a Santhià proprio nei giorni di uno del nostro servizio. Sul giornale pubblicammo solo un estratto qui, in allegato, mettiamo a disposizione il testo integrale.

L’avvertenza è quella di leggerlo, come tutti questi testi, con spirito critico, ma anche con apertura mentale. Ognuno trarrà le proprie conclusioni in merito.

La conferenza di Maggia a cui ho assistito ha presentato diversi punti di vista scomodi, non del tutto condivisibili, come la condanna dei rapporti omo sessuali, ma pure considerazioni che pongono domande sul nostro stile di vita. Il mio io razionalista tende a farmi rifiutare in blocco tutto ciò, so però, da fonti attendibili, che non ce la si può cavare così facilmente. Energie negative esistono e ci sono casi di persone che manifestano comportamenti di parossismo e violenza in occasione ad esempio di “messe di guarigione”. Infine una bella frase ha detto Maggia alla conferenza «Togliete la D da Dio ed avrete Io». Un'osservazione non nuova ma efficace, quando prevale la pretesa di porsi al di sopra di tutto e di tutti commettiamo il più grande peccato che sia possibile, che si creda o meno. Gli esempi di cosa capita togliendo a Dio la D sono nella storia: nazismo, stalinismo e nel presente, fondamentalismi vari dove, nel nome di Dio, si serve l'Io del falso maestro di turno.

Leggi la documentazione esorcismo.pdf

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport