Processo "firme false". Si torna in aula il 2 maggio

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12/04/2016 alle ore 12:15.
Processo "firme false". Si torna in aula il 2 maggio 3
Si torna in aula il 2 maggio per il processo "firme false"

Si conoscerà solamente il prossimo 2 maggio, giorno in cui è stata rinviata l’udienza dal giudice Maria Teresa Guaschino, la decisione in merito alla costituzione delle parti civili nel processo per le firme false in occasione della campagna elettorale per il rinnovo del consiglio Provinciale del 2011. Ieri gli avvocati si sono dati battaglia ma ogni decisione è stata rimandata. Ricordiamo che le costituzioni di parte civile sono state presentate da Gian Piero Borzoni (in qualità di cittadino elettore e in sostituzione di Comune e Provincia), Mario Carmelo Marceddu (in sostituzione di Comune e Provincia), Pier Giorgio Viazzo (cittadino elettore), Francesco Vercelli (cittadino elettore che si era costituito contro tutti, tranne Comella e Guglielmino), Vera Vaccari (cittadino elettore che si era costituita contro tutti, tranne Comella, Guglielmino, Pozzolo e Apice). A rappresentare i cittadini l'avvocato vercellese Sara Franchino. Durante il dibattimento di ieri è stato sottolineato da parte dei legali delle parti rinviate a giudizio come queste costituzioni di parte civile siano arrivate fuori tempo massimo, dato che la norma prevede 2 anni di tempo (e i fatti risalgono al 2011, per cui 5 anni fa) oppure, ancora, che molte richieste giungano da fuori provincia. Le persone coinvolte nel processo sono Filippo Ristagno (difeso dall'avvocato Cesare Fiorenzi), Guglielmo La Mantia (difeso da Bruno Poy), Alessandro Demichelis (Mauro Pigino), il sindaco di Vercelli Maura Forte (Massimo Mussato e Pigino), Armando Apice, Camillo Bordonaro, il consigliere regionale Giovanni Corgnati (tutti difesi da Roberto Scheda), l'ex vice sindaco Antonio Prencipe (Giorgio Malinverni e Anna Binelli), Piero Giuseppe Santhià (Alice Abena), Massimo Materi (Marco Materi), Gino Corradini (Gian Eugenio Ferla), Valentino Guglielmino (Sandro Delmastro Dellevedove), Pier Giorgio Comella (Daniela Francia e Luca Berra) ed Emanuele Pozzolo Roberto Rossi ed Enzo Pozzolo). Si torna dunque in aula il prossimo 2 maggio.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport