Per la panchina dovrebbe essere un duello tra Longo e Asta con Prina da terzo incomodo

Pro Vercelli, dal Pontedera il sostituto di Pigliacelli

Stampa Home
Articolo pubblicato il 24/05/2016 alle ore 18:36.
Pro Vercelli, dal Pontedera il sostituto di Pigliacelli 2
Daniele Cardelli in azione con la maglia del Pontedera

Se Mirko Pigliacelli dovesse, come pare, lasciare Vercelli sarebbe già pronto il suo sostituto. Si tratterebbe di Daniele Cardelli, classe 1995, estremo difensore del Pontedera e in scadenza di contratto. Secondo quanto riportano i colleghi toscani il giocatore avrebbe già raggiunto un accordo di massima, attraverso il suo procuratore, con la dirigenza vercellese. Cardelli, nato a Pescia, alto 1,87 e dal peso forma di 77 chilogrammi, nelle ultime due stagioni ha collezionato 44 presenze in Lega Pro con la maglia del Pontedera mentre in precedenza aveva disputato 34 partite con la Fortis Juventus in Lnd. Ha iniziato la carriera in un vivaio tra i migliori in Italia, ovvero quello dell’Empoli, e il suo nome sarebbe stato annotato già a gennaio dai dirigenti del Bologna. Una curiosità: non è mai stato espulso negli ultimi tre anni e ha subito solamente 3 ammonizioni. Per quanto riguarda invece la panchina, dato pressoché per scontato l’addio di Claudio Foscarini (grazie per la salvezza, mister…), i nomi che circolano con maggiore insistenza sono quelli di Moreno Longo e Antonino Asta. Per Longo ci sarebbe comunque da battere la concorrenza del Carpi e pure quella del Cittadella. Per il 44enne tecnico torinese, che proprio nella Pro Vercelli ha concluso la sua carriera da professionista, non c’è che l’imbarazzo della scelta, premio per una carriera finora densa di vittorie e di soddisfazioni nel settore giovanile del Torino. Ma anche il Lega Pro annovera degli estimatori, in primis Bassano Virtus e Alessandria, pronta a dare il benservito ad Angelo Gregucci. E potrebbe essere un ex tecnico della Pro Vercelli il sostituto di Longo sulla panchina della Primavera granata, cioè Marco Sesia, reduce dalle esperienze di Barletta e Albinoleffe. Per la panchina della Pro non è comunque da escludere il nome di Luca Prina, l’ex trainer dell’Entella e nel 2006/2007 mister della Pro Belvedere di patron Massimo Secondo.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport