Pazzesco: educatrici dei nidi ancora senza stipendio

Nonostante le promesse del Sindaco personale delle strutture comunali a secco

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01/06/2016 alle ore 12:03.
PAZZESCO: educatrici dei nidi comunali ancora senza stipendio 3
Il Nido Aquilone all'interno

Il primo allarme era uscito a fine febbraio quando era trapelata la notizia che da novembre le educatrici dei nidi comunali Aquilone, Peter Pan, Girasole e Cuccioli erano senza stipendio. Colpa della coop Civitas Educa a cui il settore politiche sociali (ai tempi retto da Luciana Berruto) aveva assegnato il servizio. Lasciare senza stipendio delle professioniste che si occupano dei nostri bimbi piccoli fu già di per sé una vergogna. Lo fu ancora di più la risposta assurda che diede la stessa Berruto, piccata per l'uscita della notizia, che si premurò di sottolineare come il Comune non c'entrasse nei sopravvenuti problemi della ditta aggiudicataria dell'appalto dimenticandosi al contempo di ringraziare pubblicamente maestre, ausiliarie e cuoche che avevano tenuto aperte le strutture garantendo un servizio perfetto a bimbi e famiglie. Immancabile arrivò anche l'annuncio del sindaco Maura Forte: "Le educatrici saranno pagate". Tutto bene quel che finisce bene... No! Oggi arriva in redazione una segnalazione certa: le educatrici, le ausiliarie e le cuoche dei tre asili non hanno ancora visto il becco di un quattrino dello stipendio di aprile. Come sapranno in Comune arginare quest'altra scandalosa situazione? Non sono state pagate e non sono stati prospettati loro pagamenti a breve. Un disastro, insomma. Come già per i dipendenti pubblici beffati. Per favore, stavolta, però, niente inutili annunci su giornali ma risposte concrete, leggi soldi sul conto corrente. 

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport