Pasquetta di protesta degli allevatori a Torino

Stampa Home
Articolo pubblicato il 28/03/2016 alle ore 21:43.
Pasquetta di protetsta degli allevatori a Torino 2
Pasquetta di protetsta degli allevatori a Torino 2

Pasquetta in piazza anche per gli allevatori vercellesi, per l'occasione uniti ai biellesi e ai colleghi di tutta la regione per condividere con i cittadini e le loro famiglie la necessità di dare una chiara informazione in etichetta sulla provenienza del latte e dei suoi derivati.

Questo a tutela della salute e a sostegno delle imprese, oltre che del complessivo tessuto economico. 

«I nostri allevatori sono colpiti dalla più grave crisi del comparto lattiero-caseario degli ultimi anni che sta mettendo a rischio solo in Piemonte 8000 posti di lavoro» rimarcano i dirigenti della Coldiretti interprovinciale, il presidente Paolo Dellarole, il direttore Maria Lucia Benedetti e tantissimi produttori che, dalle terre alte di Biellese e Valsesia fino alla ‘Bassa’ pianura vercellese, hanno raggiunto piazza Palazzo di Città.

Con il Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 sono stati erogati all’agroindustria lattiero-casearia quasi 30 milioni di euro e con quello 2014-2020 sono previsti oltre 90 milioni di risorse comunitarie per l’intero comparto agroindustriale. «Non è ammissibileche queste importanti risorse servano alla trasformazione del latte estero, all'importazione diretta di latti filtrati o concentrati e di cagliate. E’ necessario avere la certezza che questi aiuti comunitari arrivino all’agroindustria virtuosa che sceglie e valorizza il latte Made in Piemonte».

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport