Omicidio Ranghino, gli ultimi aggiornamenti

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12/04/2016 alle ore 11:07.
Omicidio Ranghino, gli ultimi aggiornamenti 2
La scientifica in via Manzone

Rimane in carcere, molto provata e frastornata, Cristina Carenzo, la commercialista di 45 anni accusata di aver ucciso, nella notte tra mercoledì e giovedì scorso, la madre Franca Ranghino all’interno della villetta di famiglia in via Walter Manzone. I legali della donna, Davide Scarpa e Pierpaolo Chiorazzo, non sono ancora riusciti ad entrare nell’abitazione per poter recuperare gli indumenti di ricambio che servirebbero alla Carenzo all’interno della cella a Biliemme. L’autopsia sul corpo della madre, in programma ieri, è slittata a giovedì e vedrà impegnato Paolo Bertone, il medico legale incaricato dalla procura di Vercelli, e Lorenzo Varetto, il perito incaricato dalla difesa. Gli avvocati della Carenzo hanno anche richiesto una visita psichiatrica specialistica i cui accertamenti potrebbero spalancare alla stessa le porte del carcere per il trasferimento in una struttura adatta alle cure di cui necessiterebbe.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport