Omicidio Ranghino. Il medico legale è quello di Cogne e Garlasco

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17/05/2016 alle ore 12:48.
Omicidio Ranghino. Il medico legale è quello di Cogne e Garlasco 3
La Polizia Scientifica lo scorso 7 aprile sul luogo del delitto

All’interno del caso dell’omicidio di Franca Ranghino, la donna uccisa nella villetta di via Walter Manzone dalla figlia Cristina Carenzo lo scorso 7 aprile, c’è una storia particolare. Uno dei medici legali incaricati è Lorenzo Varetto. Ai più questo nome è sfuggito. Invece Varetto è il medico legale che ha seguito, tanto per fare alcuni esempi, il caso di Cogne e quello della piccola Matilde. E, ancora, ha seguito l’omicidio Ceste, quello di Melania Rea e pure quello di Garlasco, che ha visto la condanna di Gabriele Stasi. Insomma, una vera e propria «garanzia». Ha iniziato nel 1980 la sua professione e nel 1998 divenne direttore dell’Obitorio di Torino, che aveva sede nella palazzina universitaria di via Chiabrera. Poi le consulenze nei casi più drammatici e difficili della recente cronaca nera nazionale.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport