Occhio alla truffa "Equitalia"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 14/04/2016 alle ore 16:55.
Occhio alla truffa "Equitalia" 3
Immagine di repertorio

Le truffe via web si fanno sempre più insidiose. Volentieri diffondiamo l'allerta sul raggiro del momento, su cui la polizia postale sta già indagando: le false fatture di Equitalia che arrivano via mail da questi indirizzi: fatture@gruppoequitalia.it,
equitalia@sanzioni.it,
servizio@equitalia.it,
noreply@equitalia.it,
multe@equitalia.online o indirizzi simili.
Si tratta di mail che invitano a scaricare file, utilizzare link esterni o effettuare pagamenti e sono in realtà tentativi di truffa informatica architettati per entrare illecitamente in possesso di informazioni riservate. La polizia postale invita a non aprire queste mail.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport