Nulli Rosso: "Ecco il futuro delle piscine di Vercelli"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 26/04/2016 alle ore 19:35.
Nulli Rosso: "Ecco il futuro delle piscine di Vercelli" 3
La vasca dell'ex Enal

 «Non verrà riqualificato l’ex Enal e per avere una piscina invernale i vercellesi dovranno pazientare sino al 2018». L’assessore allo Sport, Carlo Nulli Rosso, non utilizza mezze parole per sintetizzare il futuro degli impianti natatori cittadini. E nemmeno per fare chiarezza sulle convenzioni con le società sportive e su altre questioni. Con estrema disponibilità. Il discorso legato alle piscine. Qual è la situazione? “Innanzitutto occorre dire che il project financing che abbiamo revocato era un’eredità della precedente Giunta e non era assolutamente realizzabile a livello di costi e di tempistiche. Sarebbe stata un’operazione da quasi 3 milioni di euro. In più c’era il problema dello smaltimento dell’amianto e la prima ipotesi di incapsulamento non avrebbe comunque dato un beneficio reale alla salute dei frequentatori. Solo per questo motivo abbiamo preferito annullarlo e lavorare su altre soluzioni” Quali sono queste soluzioni? “Partiamo dall’ex Enal. Non sarà eretta una copertura, come invece si era preventivato, per poterne usufruire durante i mesi invernali. Troppo costosa come operazione e troppa burocrazia. Faremo degli interventi di riqualificazione per renderla più “moderna”. Il Centro Nuoto, chiariamo immediatamente, che non sarà raso al suolo come si è detto da più parti ma verrà ristrutturato quasi completamente. La vasca principale diventerà regolamentare in maniera da poter ospitare anche eventi agonistici e nasceranno uno spazio fitness, una “spa” benessere e verrà rifatta anche la zona bar. Sarà una struttura all’avanguardia. Non faremo probabilmente un appalto in quanto i tempi sarebbero lunghissimi ma ci rivolgeremo verso la finanza pubblica”. E quando avremo questo nuovissimo Centro Nuoto? “Vorrei rispondere domattina ma voglio essere onesto con i vercellesi. Il Centro Nuoto ristrutturato, per cui usufruibile anche nei mesi invernali, sarà a disposizione solo nel 2018. Purtroppo la burocrazia è illimitata e snervante”. 

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport