National Geographic premia Vercelli

Stampa Home
Articolo pubblicato il 10/01/2017 alle ore 17:47.
National Geographic premia Vercelli 3
National Geographic premia Vercelli 3

 

Alagna e il suo fantastico comprensorio di piste da sci è stata citata tra le migliori località sciistiche europee da National Geographic, ovvero la più prestigiosa rivista mondiale nei campi della natura, della fotografia e del turismo. Della notizia si rallegra il presidente della Provincia Carlo Riva Vercellotti che ha emesso un comunicato stampa ad hoc.

La notizia non solo ci rende orgogliosi, ma rappresenta uno stimolo ed un esempio virtuoso in provincia di Vercelli e in generale in Piemonte. Fare squadra a livello territoriale, investire nella promozione turistica e nei servizi in modo sistematico e costante dà i suoi risultati e questo nonostante una stagione invernale non certamente generosa in termini di quantità di neve naturale caduta al suolo. Le presenze di sciatori e turisti che hanno invaso la Valsesia sono un segnale straordinario. Complimenti allora alla società Monterosa 2000, al suo Presidente, al Direttore ed a tutti i collaboratori perché certi risultati si costruiscono con l'impegno quotidiano e con la determinazione di chi crede nel proprio lavoro. Non meno importante, poi, il risultato dell’Alpe di Mera, una delle poche stazioni sciistiche sotto i 2000 metri che ha retto molto bene nonostante la poca neve caduta a dicembre. Tutto fa ben sperare sulla continua crescita del comparto sportivo invernale della Valsesia, una crescita che non potrà che incrementarsi ancora con la fusione tra Monterosa 2000 e Alpe di Mera che, appena completata, darà vita ad un vero distretto dello sci valsesiano!

Bene dunque che la Regione Piemonte abbia accolto le richieste del territorio e bene che la fusione prosegua senza problemi grazie a tutti coloro che ci hanno creduto, soggetti sia pubblici che privati, e che continuano a crederci. È stato fatto un grande lavoro per raggiungere questi importanti risultati, ma non bisogna fermarsi. Ora che la Valsesia e il Piemonte hanno fatto la loro parte vogliamo conoscere la l'iter per il collegamento tra Cervinia e Champoluc, progetto in capo alla Regione Valle d'Aosta. Questo intervento consentirebbe di valorizzare ulteriormente la Valsesia, realizzando uno dei più grandi e panoramici comprensori sciistici con scenari di alta quota unici al mondo e coronare il sogno di raggiungere Zermatt e Cervinia con gli sci ai piedi. Ecco perché oggi abbiamo scritto ai due Presidenti di Piemonte e Valle D'Aosta per conoscere la situazione e per spingerli a proseguire, con celerità e nel rispetto del paesaggio e dell'ambiente, nella realizzazione delle opere necessarie per collegare Cime Bianche con Frachey, cioè Cervinia e Champoluc, il Vallese svizzero con la Valsesia.

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport