Maxidiscarica di Ghislarengo, Legambiente: "Proseguiamo con il documento di sintesi"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05/11/2016 alle ore 10:37.
Maxidiscarica di Ghislarengo, Legambiente: "Proseguiamo con il documento di sintesi" 3
Maxidiscarica di Ghislarengo, Legambiente: "Proseguiamo con il documento di sintesi" 3

A Ghislarengo il sindaco Daniele Zanazzo ha rassegnato le dimissioni. Il paese è al centro della questione “discarica”: l’area dell’ex cava Pmc, infatti, da 160mila metri quadrati, potrebbe diventare una maxidiscarica per rifiuti industriali non pericolosi. Sulle dimissioni del sindaco è intervenuta anche Legambiente: secondo l’associazione, il procedimento di via e autorizzazione della discarica proseguirà senza variazioni. E il gruppo annuncia il suo “piano”: «Tutti i partecipanti al gruppo di lavoro stanno lavorando a predisporre le osservazioni sul progetto – spiegano - la prossima settimana, venerdì 11 alle 21,  presso l'ex Dopolavoro di Piazza Verdi a Ghislarengo, completeremo e discuteremo insieme il documento di sintesi in fase di preparazione, e poi tutti insieme chiederemo di sottoscrivere a ogni cittadino della zona (ogni documento sarà firmato da un solo cittadino, coi i suoi dati). Alla fine porteremo il tutto a Provincia, Regione e Comune. Successivamente (entro i termini di scadenza) Legambiente e Pro Natura del Vercellese faranno pervenire a Provincia, Regione e Comune osservazioni analoghe alle precedenti, ma maggiormente dettagliate e con i vari riferimenti di legge».

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport