Lions club nel Guinness dei Primati: anche i "Leoni" vercellesi hanno partecipato all'impresa da record

Stampa Home
Articolo pubblicato il 13/06/2016 alle ore 14:41.
Lions club nel Guinness dei Primati: anche i "Leoni" vercellesi hanno partecipato all'impresa da record 3
Lions club nel Guinness dei Primati: anche i "Leoni" vercellesi hanno partecipato all'impresa da record 3
Lions club nel Guinness dei Primati: anche i "Leoni" vercellesi hanno partecipato all'impresa da record 6
Lions club nel Guinness dei Primati: anche i "Leoni" vercellesi hanno partecipato all'impresa da record 6

Solidarietà da record: anche i soci del Lions Club Vercelli hanno contribuito al nuovo record mondiale per la più lunga “catena di occhiali al mondo”, realizzata domenica 12 giugno a Moncenisio. I Lions italiani e francesi, con i volontari del Centro Italiano Lions per la Raccolta degli Occhiali Usati, hanno creato una catena da 3.072,90 metri, composta da 27.656 paia di occhiali. Il nuovo record ha soppiantato quello realizzato in Giappone nel 2011 ed entrerà nel Libro del Guinness dei Primati del 2017. Ma quello dei Lions non è un gioco: il sodalizio è infatti impegnato nella raccolta di occhiali usati per portarli, opportunamente lavati e catalogati, nei paesi in via di sviluppo. «Nel mondo c’è un grandissimo bisogno di occhiali usati. In molte aree, un cattivo o trascurato funzionamento della vista può costringere gli adulti alla disoccupazione ed estromettere i bambini dalle classi scolastiche – spiegano - secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità, la vista di 153 milioni di persone potrebbe essere migliorata facilmente con la consegna di un paio di occhiali usati e riciclati. Nel corso dell’ultimo anno i Lions in tutto il mondo hanno consegnato gratuitamente, con visita medica oculistica, 2.708.957 paia di occhiali riciclati e sono quasi tre milioni di persone che hanno ricevuto il dono della vista dai Lions, con il più semplice gesto di solidarietà. Nei paesi in via di sviluppo, un esame degli occhi costa quanto il salario di un mese e un solo dottore spesso è al servizio di una comunità di centinaia di migliaia di persone».

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport