L'ex Pro Fausto Rossi sfida il Milan in Coppa

Stampa Home
Articolo pubblicato il 26/07/2017 alle ore 08:15.
L'ex Pro Fausto Rossi sfida il Milan in Coppa 2
L'ex Pro Fausto Rossi sfida il Milan in Coppa 2

Ci sarà anche Fausto Rossi tra i titolari del CSU Craiova, che altro non è che la gloriosa Universitatea, club rumeno con diversi precedenti di Coppa con le squadre italiane, che giovedì 27 luglio affronterà il Milan nel preliminare di Coppa Uefa.
Rossi, scuola Juve, giocò una buona stagione a Vercelli nel 2015-16, collezionando 20 presenze e due gol: sprazzi di grande calcio alternati a pause e a qualche infortunio di troppo. Poche settimane fa Devis Mangia lo ha chiamato a Craiova e lui ha risposto subito di sì.
Entusiasta di questa nuova avventura ha commentato in una recente intervista la sfida con i rinnovati rossoneri: "Con tante squadre che c'erano proprio loro... Sono fortissimi ma noi tenteremo comunque di fare bella figura. Nell'ultima gara di campionato abbiamo sfiorato la vittoria pareggiando per una disattenzione. Il miglior acquisto del Milan? Il direttore generale Fassone, l'ho conosciuto ai tempi della Juve e posso dire che sia un grande. Com'è la vita in Romania? Tranquilla, come da noi ma con meno frenesia".

Dopo le esperienze in Spagna con Real Valladolid e Cordoba, Rossi gioca ora nell'Universitatea di Craiova.
La società nacque nel 1948 come emanazione de prestigioso ateneo della città e in breve si affermò ai livelli più alti del calcio rumeno. Il suo uomo simbolo fu Ion Oblemenco a cui venne dedicato lo stadio Central.
Nei primi anni 80 l'Universitatea Craiova toccò le vette più alte della sua storia con i titoli nazionali del 1979 e 1980 e il raggiungimento dei quarti di finale di Coppa Campioni  1981-82 dove si fermò solo di fronte al Bayern poi finalista
Nel 1982-83 l'anno più bello che consegnò la squadra alla storia (i tifosi la chiamano ancora oggi Craiova Maxima): le semifinali conquistate in Coppa Uefa eliminando via via Fiorentina (3 - 1 in casa e 0 - 1 a Firenze), Shamrock Rovers, Bordeaux e Kaiserslautern. La corsa dei biancoblù si fermò solo nelle semifinali al cospetto del Benfica guidato da Sven Göran Eriksson: doppio pareggio con il gol decisivo a Craiova dei portoghesi salvati soltanto dalle parate del compianto portiere Bento.
La Coppa la vinse poi l'Anderlecht.
L'Universitatea incrociò anche l'Inter nella Coppa dei Campioni 1980-81 perdendo 2 a 0 a San Siro e impattando 1 a 1 in casa al primo turno.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport