Lega Nord: "Che ha fatto il Comune per il lavoro?"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 23/06/2016 alle ore 14:22.
Lega Nord: "Che ha fatto il Comune per il lavoro?" 2
Lega Nord: "Che ha fatto il Comune per il lavoro?" 2

Ecco il testo dell'analisi/denuncia del movimento politico firmata dal referente del Dipartimento Lavoro della Lega Nord Vercelli Renato Pizzimenti

Visto il periodo riteniamo sia naturale e legittimo parlare di ferie e come trascorrere le prossime vacanze. Ma a noi della Segreteria cittadina della Lega Nord di Vercelli piace anche parlare di lavoro, questo a conferma che siamo sempre attenti ai problemi della città e del territorio. Per questo motivo chiediamo all'attuale amministrazione cosa sia stato fatto in questi due anni o cosa si intende fare per sopperire in qualche modo alla perdita di innumerevoli posti di lavoro in città e in provincia. Abbiamo appreso proprio in questi giorni che Atena S.p.a. ha aperto le selezioni per delle nuove assunzioni. Immediatamente ci siamo informati su come si stesse svolgendo questo processo ed oggi qualche dubbio ce l'abbiamo. Innanzitutto scopriamo che Atena (basta visitare il sito aziendale) ha incaricato un'agenzia di lavoro interinale per la selezione del personale e non vi è indicato il numero di assunzioni da effettuare, l'unica cosa ben specificata è che potranno accedere alle selezioni solo persone in età di apprendistato, ovvero al di sotto dei trent'anni. Sarebbe utile capire se si tratti di posizioni di lavoro in più rispetto all'attuale organico o interessa un turnover fisiologico del personale (le cose sarebbero completamente diverse). Chiediamo quindi di sapere per conto dell'Amministrazione, chi sta seguendo la vicenda, non perché pretendiamo che si sostituisca al ruolo di altre parti sociali ma riteniamo sia un suo diritto farlo, oltre che dovere. Il fatto che si stia facendo una selezione del personale da inserire in apprendistato non lo condividiamo perché implica categoricamente l'esclusione dalla selezione stessa per fascia d'età. Per questo motivo chiediamo, in primis al Sindaco, quale sia stato il seguito degli approcci avuti con le direzioni aziendali interessate nell'ultimo periodo a perdite di posti di lavoro. Tanto per ricordare pensiamo all'IPP, Polioli, Smurfitt, i dipendenti della società che gestiva l'ex inceneritore, che in più occasioni, proprio questi ultimi, erano stati indicati come soggetti interessati ad eventuali assunzioni in Atena. Inoltre sarebbe utile capire di tutti gli ex lavoratori delle aziende anzidette e tutti gli altri che hanno perso il posto di lavoro, in quanti abbiano trovato una nuova collocazione. Ciò che ci lascia basiti è che nessuno abbia pensato di dire ad Atena (in caso contrario che lo dichiari), di verificare il personale presente sul territorio iscritto alle liste di mobilità, magari l'azienda potrebbe scoprire che ci siano profili professionali di suo interesse, godendo anche degli sgravi fiscali previsti dalla normativa in materia di lavoro. Riteniamo che una tale azione sia apprezzata e dovuta nei confronti di tanti padri e madri di famiglia, che magari oggi si sentono abbandonati da tutto e da tutti (anche se per noi non è così). Concludiamo ponendo l'ultima domanda: durante l'estate 2016 chiuderà lo stabilimento Bistefani di Casale Monferrato, quanti nostri concittadini saranno "colpiti" dal problema?

 

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport