La farmacia dell'antico ospedale rivive con l'allestimento del dottor Bagliani

Stampa Home
Articolo pubblicato il 13/06/2016 alle ore 12:03.
La farmacia dell'antico ospedale rivive con l'allestimento del dottor Bagliani 3
La farmacia dell'antico ospedale rivive con l'allestimento del dottor Bagliani 3

È stata inaugurata venerdì la parte restaurata del complesso dell’ex Ospedale Maggiore, noto come progetto “Pisu”. Finalmente, dopo mezzo secolo, è stato possibile visitare i locali della ex farmacia ospedaliera e i suoi laboratori. A dare nuova vita ai locali è stato anche l’allestimento storico curato da Carlo Bagliani, del Museo della Farmacia Picciòla di Vercelli. È stato stampato un grande telo che riproduce la fotografia degli anni ’30 scattata all’interno della farmacia. Vi si vede l’imponente arredo ligneo, con il carico di vasi sui ripiani e l’alto bancone in cui una barriera in vetro e ottone impedisce l’accesso dei clienti al banco preparazioni.

Attorniati dai tanti studenti e professori delle scuole cittadine, i vercellesi hanno potuto ammirare vasi in porcellana di metà ‘800, scatole in legno dipinto porta-droghe, la scrivania con le erbe medicinali e la bilancia e sedersi sulle comode poltroncine in velluto verde posizionate sui tappeti di inizio ‘900, proprio di fianco alla riproduzione del quadro del Mayerle raffigurante l’interno settecentesco della farmacia (l’originale è conservato al Museo Leone).

Gli organizzatori ringraziano Antichità Guido Conti per aver prestato il mobilio d’antiquariato e Legatoria Verna per la realizzazione del telo fotografico.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport