Il j'accuse di Roasio: "Archiviazioni facili in Procura"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 14/04/2016 alle ore 19:30.
Il j'accuse di Roasio: "Archiviazioni facili in Procura" 3
A sinistra Dario Roasio, a destra il presidente di Società Futura Martino Pavese

«La Procura di Vercelli in tutti questi anni ha puntualmente archiviato ogni nostro esposto, potrebbe quasi sembrare che ci sia la volontà di proteggere gli amministratori e funzionari pubblici». E' stato molto chiaro Dario Roasio, esponente di “Società Futura” che in realtà avrebbe voluto lasciar perdere e non tornare più sul passato, ma trova ingiusto e irritante «Il modo con cui il Procuratore Tamponi ha liquidato il nostro esposto depositato nel dicembre 2012 in cui ipotizzavamo diversi reati a carico di politici e funzionari di Comune, Provincia e altri Enti pubblici per il trattamento di favore sempre riservato all'Ascom di Vercelli. Ravvisavamo palesi conflitti di interesse e anche la violazione della legge detta “De minimis” la quale prevede che la sommatoria dei contributi di enti pubblici a un'associazione privata non possa superare i 200.000 euro l'anno, cosa che con Ascom Vercelli è accaduta per più anni. Tamponi invece di limitarsi a dire se è stata o meno violata la legge si è profuso in una reprimenda nei nostri confronti tacciando l'esposto di palese partigianeria e di totale irrilevanza penale». Roasio in un incontro con la stampa racconta ancora: «La richiesta di archiviazione è del 15 marzo 2015, dopo anni che la pratica ha dormito in un cassetto, la notifica dell'archiviazione ci è arrivata lo scorso 8 aprile e il Gip ha dovuto richiedere per ben due volte che il Procuratore ottemperasse all'obbligo di avvisarci».

Nella richiesta di archiviazione a firma del dottor Paolo Tamponi si legge a proposito delle ipotesi formulate da Roasio: “ricostruzioni condite con partigiana critica politica” e ancora: “cosa priva di ogni valenza penale”, “una costruzione partigiana di mero sospetto”. In effetti in certi passaggi più che il testo di un Procuratore, che avrebbe potuto semplicemente sottolineare motivazioni giuridiche, sembra quasi quello di un avvocato difensore...

Ora Società Futura farà l'ennesima opposizione all'archiviazione con contestuale richiesta che il procedimento sia avocato alla Procura Generale di Torino.

La preoccupazione riguarda anche un altro esposto sulle consulenze d'oro dei dirigenti pubblici ed in particolare sul caso Covevar-Lomagno. «La pratica è seguita dal PM dottor Pretti che ha dato sempre prova di essere un magistrato che va dritto per la sua strada. Sappiamo che ha chiesto al gip un supplemento d'indagine perché il caso e complesso e va approfondito, Però cosa succederà quando il procedimento arriverà sul tavolo del Procuratore?».

Infine un ultimo dettaglio: «Nelle nostre denunce facciamo sempre nomi e cognomi con dettagliate e documentate ipotesi di reato a loro carico, ma allora perché sono quasi sempre inchieste “contro ignoti”? Probabilmente per non dover iscrivere nessuno nel registro degli indagati».

Nelle prossime ore sul blog di “Società Futura” (http://www.chefare.eu/) dovrebbe essere visibile il video della conferenza stampa e documentazione relativa.

 

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport