Igiene ambientale: trovata l'intesa per il contratto nelle aziende pubbliche

Stampa Home
Articolo pubblicato il 11/07/2016 alle ore 11:09.
Igiene ambientale: trovata l'intesa per il contratto nelle aziende pubbliche 3
Igiene ambientale: trovata l'intesa per il contratto nelle aziende pubbliche 3

Annullato lo sciopero dei lavoratori delle aziende pubbliche dell’igiene ambientale. È stato infatti siglata l’intesa per il rinnovo del contratto collettivo nazionale. Si asterranno invece dal lavoro, il 13 e il 14 luglio, i lavoratori delle aziende private aderenti a Fise-Assoambiente. Il contratto rigaurda circa 50mila lavoratori ed era in attesa da 2 anni e mezzo. «Siamo molto soddisfatti del risultato - dichiarano Fp Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti e Fiadel - che è stato ottenuto anche grazie alla massiccia adesione dei lavoratori ai due scioperi nazionali del 30 maggio e 15 giugno scorsi, nonché grazie al contributo offerto dall'Anci. Questa intesa contribuisce al rilancio del settore, migliorando la qualità dei servizi ai cittadini». L’intesa prevede un aumento a regime di 120 euro e un’una tantum per la vacanza contrattuale di 200 in due parti. Nei 120 euro sono inclusi contribuiti per il welfare contrattuale a totale carico dell'azienda e distribuiti come indennità integrativa, la previdenza complementare generalizzata, l'assistenza sanitaria integrativa, il fondo di solidarietà bilaterale e il fondo salute e sicurezza. Per il futuro, i sindacati auspicano che Fise-Assoambiente torni al tavolo di trattativa per il ccnl delle aziende private.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport