I latinos dell'aggressione al Tre Scalini restano in carcere

Stampa Home
Articolo pubblicato il 26/07/2016 alle ore 14:56.
I latinos dell'aggressione al Tre Scalini restano in carcere 4
E' allarme sicurezza in città

Restano rinchiusi in carcere i due giovani di origini sudamericane che sabato mattina hanno tentato una rapina aggredendo il titolare del Bar I Tre Scalini. Ieri il gip ha infatti confermato l'arresto e ha stabilito che l'unica misura cautelare possibile non potesse essere che quella del carcere. Gli inquirenti nelle ultime ore hanno parlato di “spessore criminale specifico” in quanto hanno alle spalle precedenti penali piuttosto gravi. Negli ultimi 3 anni la coppia di “latinos” hanno infatti collezionato reati come rissa, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate, furto, rapina aggravata con coltello e rissa, sempre con l'utilizzo di armi improprie. Tutti i reati sono stati commessi a Vercelli, nelle zone tra corso Prestinari e piazzale Montefibre, la cosiddetta Area 24. Uno dei due, il 23enne, inoltre era già stato condannato a 10 mesi per rapina aggravata, con sospensione della pena.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport