Fora Tüt: occasioni di primavera

Stampa Home
Articolo pubblicato il 28/04/2016 alle ore 15:04.
Fora Tüt: occasioni di primavera 3
Fora Tüt: occasioni di primavera 3

“Le migliori occasioni sono davanti ai negozi”. Questo è lo slogan scelto per l’annuale Fora Tüt, ormai una consolidata tradizione di origine completamente vercellese, che accompagnerà vercellesi e non nelle giornate del 7 e dell’8 maggio.
«La regina delle nostre manifestazioni. - così è stata definita l’iniziativa da Tony Bisceglia, presidente dell’Ascom, ente promotore dell’evento – Qualcosa di vero, di molto legato a tutti i nostri commercianti. Siamo giunti alla sua 23esima edizione: si tratta ormai di qualcosa di storico per la nostra città, qualcosa d’imitato da più comuni col nostro marchio registrato. Si tratta di due giornate a tratti più importanti degli stessi saldi che permettono l’ingresso di molti guadagni per le nostre attività, guadagni che restano sul territorio e che aiutano le persone a gestire, a far crescere, i propri negozi».
Molta la gente che arriverà da fuori città, come sottolinea infine il presidente Bisceglia. Una vera e propria festa, accompagnata come di consueto da uno spazio per i più piccoli, chiamato Fora Tüt Junior, e a fine mese dall’animata Fattoria in città.
«Il Fora Tüt permette di salvaguardare le forze della città. – aggiunge il sindaco Maura Forte – Importante per i vercellesi, ma importante soprattutto per divenire sempre più attrattivi per le zone circostanti. Crea tutte le condizioni favorevoli per una passeggiata per le nostre strade, perché chi viene da fuori possa apprezzare tutte le bellezze artistiche che abbiamo da offrire».
Il sindaco ha infine aggiunto, assieme all’assessore Mario Cometti, un appunto sull’impegno svolto sinergicamente con l’Ascom sul fronte “dehor”: «Lavorando assieme ai proprietari dei locali, stiamo adeguando la situazione riguardante la nuova legge sui dehor, cercando di venire incontro ai bisogni di tutti. A breve la delibera che consentirà ai commercianti un adeguamento entro un termine di ben 3 anni».

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport