EVENTI 2: La Vallotti all'Arca

Stampa Home
Articolo pubblicato il 04/11/2016 alle ore 14:19.
EVENTI 2: La Vallotti all'Arca 3
Il gruppo della Vallotti al primo concerto

La mostra «Letterature Urbane 3.0», allestita all’Arca per iniziativa dell'Associazione «Perché no?» con la collaborazione del Comune di Vercelli, non solo sta richiamando moltissimi visitatori per le opere di livello internazionale che raccontano la città in tutti i suoi aspetti, ma è anche il motore di prestigiosi eventi collaterali, come l’incontro con lo scrittore Marco Steiner, lo scorso venerdì. Di rilievo anche gli interventi musicali degli allievi dell’Istituzione Scuola Comunale di Musica F. A. Vallotti.

Alla prima esibizione avevano suonato il chitarrista Marco Calzaducca, il clarinettista Francesco Deangelis, il sassofonista Matteo Oltolini, la flautista Anita Giocondo e il pianista Giovanni Ziggiotto.
Il secondo appuntamento si svolgerà venerdì 4 novembre alle ore 17,30 e vedrà impegnati altri giovani musicisti della scuola musicale cittadina: classe di Chitarra, docente Laura Mancini: Francesco De Giorgio, Noemi Leva, Rinaldo Moretti, Matteo Noce, Elisa Pretti. Classe  di  batteria, docente Cesare Petrelli: Alberto Rosso. Classe  di  Oboe, docente Antonella Metrangolo: Caterina Nonne. Classe  di  Chitarra elettrica  docente Sergio Sorrentino: Luca Ceruti, Andrea Testore. Classe  di Violino dell’insegnante Ljiljana Mijatovic: Sara Casalino, Giulia Matraxia. Classe  di Pianoforte  di Marlena Maciejkowicz: Alessandro Bor, Tosca Ghiani. Coro di Voci Bianche diretto da Simona Zambruno e Marlena Maciejkowicz: Angelina Arculeo, Martina Bevilacqua, Beatrice Buzzi, Emma Cassaza, Benedetta Conti, Beatrice Cuneo, Sara D’Adamo, Jacopo e Nicolò Ferro, Ramona Gera, Chenyi Aurora Lin, Benedetta Lizzi, Sofia Manzoni, Aurora Monosi, Ilaria Mura, Caterina e Cecilia Nonne, Anita Portafoglio, Amal Tebarki, Lucia Tosi, Chiara Maria Valle, Giulia Vancetti. Pianista accompagnatore Marlena Maciejkowicz.
Mentre domenica 6 novembre sarà ospite Paolo Pomati con «San Marco. Like a prayer». Eventi a ingresso libero, sempre alle 17,30.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport