Era agli arresti domiciliari ma passeggiava per la città. Finisce in carcere a Vercelli

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05/07/2016 alle ore 22:38.
Era agli arresti domiciliari ma passeggiava per la città. Finisce in carcere a Vercelli 3
Immagine di repertorio

Era agli arresti domiciliari ma passeggiava tranquillamente per le vie di Casale Monferrato. E' stato avvistato da una pattuglia dei carabinieri che dopo aver controllato le sue generalità lo hanno arrestato in flagranza di reato. L'uomo è un cittadino marocchino di 28 anni di cui sono state fornite solamente le iniziali M.L. Il giudice ha convalidato l'arresto e ha confermato gli arresti domiciliari. Tuttavia prima che il giovane potesse far ritorno alla propria abitazione i carabinieri gli hanno notificato una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Vercelli. Nei suoi confronti è scattato un provvedimento di aggravamento della misura cautelare a cui era già sottoposto, per aver continuato a molestare la sua ex fidanzata - una ragazza casalese - nonostante fosse agli arresti domiciliari proprio perché indagato per atti persecutori, commessi a partire dal mese di aprile dell’anno scorso. L'uomo è stato trasferito nel carcere di Vercelli in attesa del processo per direttissima che si svolgerà domattina.

 

 

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport