Domenica la Maratona di Santhià

Stampa Home
Articolo pubblicato il 28/04/2016 alle ore 16:58.
Domenica la Maratona di Santhià 2
Il volantino della manifestazione

Santhià si prepara ad ospitare l'edizione 2016 della “Maratona del Riso” con tante novità, a cominciare dalla denominazione, ovvero “Del riso, la maratona 2016”. L'organizzazione è stata curata dell'Atletica Santhià con la collaborazione dell'Amministrazione comunale cittadina e di quella dei centri toccati dalla manifestazione: Bianzè, Crova, Salasco, San Germano e Tronzano. «Una kermesse sportiva, ma soprattutto una vetrina culturale ed enogastronomica del territorio vercellese – spiegano gli organizzatori – Gli atleti, a centinaia, giungono appositamente per le gare, sono spesso accompagnati e necessitano di tutti i servizi di cui l’accoglienza turistica è in grado di proporsi: hotel, ristoranti, bar, negozi, attrazioni culturali, eventi, gastronomia. Correre, camminare, fare sport veicolano valori positivi che inevitabilmente ricadono sul territorio ospitante e permettono, quasi con un processo di osmosi, al territorio stesso di offrirsi ai nuovi visitatori». La maratona, riconosciuta dalla Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera), si svolgerà sulla distanza canonica di 42,195 km. Partenza da piazza Aldo Moro, breve giro per la città per poi spostarsi tra i territori del riso e delle acque vercellesi (Bianzè, Crova, Salasco e Tronzano), ritorno a Santhià con il traguardo fissato sempre in piazza Aldo Moro. La corsa regina non sarà l'unico appuntamento in programma. Si correranno infatti anche la mezza maratona (21,097 km), la 10 km e la “StraSanthià”, una corsa/camminata non competitiva aperta a tutti, anche agli amici a quattro zampe. Il villaggio sarà posizionato a 500 metri dalla partenza e avrà tutti i comfort che gli atleti richiedono: spogliatoi, docce, ristoro. Nel villaggio si potrà ritirare anche ritirare il pacco gara e certificare le iscrizioni. Per tutte le informazioni:http://bit.ly/1QC74cwhttp://bit.ly/1rjLDbL

 

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport