Doloso e intimidatorio l'incendio di Quarona

Stampa Home
Articolo pubblicato il 11/05/2016 alle ore 14:39.
Doloso e intimidatorio l'incendio di Quarona 3
L'immobile distrutto dalle fiamme

L'incendio in uno stabile a Quarona di alcuni giorni fa è doloso e forse si tratta di una vera e propria intimidazione nei confronti del proprietario: Marzo Bozzo Rolando, presidente della sezione Anpi di Quarona, tanto che Vittorio Gamba, Segretario Generale CGIL Vercelli Valsesia, invia la solidarietà del sindacato. Ecco il testo della comunicazione:

«La CGIL Vercelli Valsesia esprime la propria vicinanza e la propria solidarietà a Marco Bozzo Rolando - presidente della sezione ANPI di Quarona nonché collaboratore di questa Camera del Lavoro - per l’atto intimidatorio subito nella notte dello scorso venerdì 6 maggio quando è stato appiccato un incendio nella pertinenza della sua abitazione. I vigili del fuoco hanno confermato la natura dolosa dell’incendio e, purtroppo, non è questo il primo atto intimidatorio che il Bozzo Rolando subisce: pochi giorni prima aveva, infatti, trovato compromesse le serrature di casa. Non è certo il collegamento tra questi atti vandalici e gli orientamenti del Bozzo Rolando improntati alla cultura dell’accoglienza - è infatti un fautore dell’ospitalità offerta ad alcuni profughi presso la casa canonica di Valmaggiore - o all’antifascismo, essendo un attivo rappresentanti dell’ANPI.

Una cosa è certa: in un caso o nell’altro, la CGIL ha una storia che si fonda sui valori dell’accoglienza e dell’antifascismo e per questo condanniamo fermamente gli atti vandalici e intimidatori subito dal nostro collaboratore Marco Bozzo Rolando esprimendogli il più totale nostro sostegno».

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport