DISCARICA DI ALICE: Anche la fideiussione è spazzatura...

Stampa Home
Articolo pubblicato il 21/10/2016 alle ore 16:39.
DISCARICA DI ALICE: Anche la fideiussione è spazzatura... 3
Immagine d'archivio

La querelle ambientale in Valledora, si arricchisce di una nuova sfumatura che è stata scovata dal Movimento 5 Stelle piemontese, con relativa interrogazione alla Giunta Regionale del consigliere Andrissi pee saperne di più. Intatti, secondo il Movimento, le garanzie fideiussorie per 3 milioni di euro presentate da "Alice Ambiente Srl" per la messa in sicurezza della discarica di Alice Castello (VC), ed accettate dalla Regione Piemonte, rischiano di essere carta straccia. Ad emetterle è stata Gable Insurance AG, un'agenzia assicurativa con sede a Vaduz nel Liechtenstein (e conto corrente alle Cayman) posta sotto amministrazione straordinaria dall'autorità di Vigilanza del Liechtenstein il 10 ottobre scorso. La stessa autorità del piccolo stato europeo aveva emesso, il mese prima, nei confronti di Gable Insurance AG il divieto a concludere nuovi contratti. Tempo fa la stessa agenzia aveva avuto problemi con la Lega Calcio Italiana e addirittura il 18 gennaio era stata resa nota la presenza di polizze fideiussorie contraffatte intestate a Gable Insurance AG.

«Solo dopo la nostra denuncia - scrivono i pentastellati - l'assessore all'ambiente Valmaggia ha annunciato blandi provvedimenti: “Si sta procedendo – ha detto in aula - ad approfondimenti e all'acquisizione di ulteriori informazioni”. La sensazione è che la Regione stia chiudendo il recinto quando i buoi sono scappati. Arrivati a questo punto riteniamo opportuno che la Regione Piemonte blocchi l'intero iter valutando con maggiore attenzione tutti gli incartamenti, altrimenti il rischio è che tutti i costi ricadano ancora una volta sui cittadini. Waste Management infatti non presenta una buona stabilità finanziaria, i debiti ammontano a 270 milioni con un capitale sociale di 4,5 milioni ed i fornitori non vengono pagati da maggio».

Il deputato vercellese Mirko Busto aggiunge: «Porteremo il caso delle fideiussioni in Parlamento per chiedere misure più stringenti a garanzia della salute dei cittadini. Inoltre sempre per la disastrosa situazione della discarica Alice 2, dal punto di vista ambientale chiederemo di nuovo conto della delicata vicenda al Ministero dell'ambiente».

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport