La merce era diretta in Giordania

CRONACA: traffico illecito di rifiuti pericolosi a Genova. Preziosa collaborazione dell'Ufficio delle Dogane di Vercelli

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25/10/2016 alle ore 16:28.
CRONACA: traffico illecito di rifiuti pericolosi a Genova. Preziosa collaborazione dell'Ufficio delle Dogane di Vercelli 3
Immagine di repertorio

C'è anche la collaborazione dell'Ufficio delle Dogane di Vercelli nella maxi operazione che ha portato alla scoperta di un vasto traffico illecito di rifiuti elettronici estremamente pericolosi che partivano dal porto di Genova. I rifiuti venivano dichiarati, al momento della partenza, come merce usata e accompagnati da documenti falsificati. Erano diretti per lo più in Giordania e provenivano da una discarica di rottami e apparecchiature elettroniche che si spacciava come “azienda”. L'indagine è partita dall'Ufficio Dogane di Rivalta Scrivia (Retroporto di Genova) in collaborazione con la Procura della Repubblica di Alessandria e con i funzionari dell'ufficio Dogane di Vercelli e Novara. Nel momento in cui è stato bloccato, l'esportatore è stato trovato privo di ogni autorizzazione amministrativa per la detenzione e la manipolazione dei rifiuti ed è stato iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di traffico illecito di rifiuti pericolosi.

 

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport