CRONACA: punta il coltello alla gola del ristoratore e lo minaccia

Stampa Home
Articolo pubblicato il 02/01/2017 alle ore 10:31.
CRONACA: punta il coltello alla gola del ristoratore e lo minaccia 3
Immagine di repertorio

Punta il coltello alla gola del figlio del titolare di una trattoria di Motta de' Conti perché, a suo dire, aveva trattato male la compagna. E' accaduto nel 2014 ma il processo, svoltosi a Vercelli, è terminato poco prima di Natale con la condanna a quattro mesi e a 100 euro di multa (pena poi sospesa) per l'aggressore. In Tribunale è stata ripercorsa la vicenda: la donna chiese al figlio del titolare della trattoria del vino da portare a casa, dicendo che non aveva però i soldi per pagarlo. Al rifiuto del commerciante, la stessa si fece insistente fino a quando non fu invitata ad uscire dal locale. Pochi giorni dopo si presentò il compagno che, entrato nel ristorante, puntò direttamente un coltello alla gola del ragazzo, minacciandolo. La reazione del giovane scatenò una vera e propria rissa che vide protagonista anche il padre, titolare del locale. Rissa che fu sedata solamente con l'arrivo dei carabinieri. L'aggressore ha dovuto rispondere di minacce aggravate e porto di armi improprie.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport