CRONACA: prima le rubano il portafoglio, poi le rivolgono insulti razzisti. Arrestate dalla polizia

Stampa Home
Articolo pubblicato il 15/11/2016 alle ore 15:19.
CRONACA: prima le rubano il portafoglio, poi le rivolgono insulti razzisti. Arrestate dalla polizia 3
Immagine di repertorio

Derubano e rivolgono insulti razzisti a una giovane mamma nigeriana. E' accaduto ieri mattina, lunedì 14 novembre 2016,, verso le 10, a Vercelli. Due donne di etnia rom sinti sono state fermate dalla polizia e per una di loro, una 56enne residente in città e pluripregiudicata per reati contro il patrimonio, è pure scattato l'arresto. La coppia ha rubato il portafoglio alla giovane mamma nello studio di un pediatra vercellese. Dapprima si sono sedute in sala d'attesa e poi hanno aspettato qualche cliente del medico. Appena la mamma si è distratta, le due hanno colpito, portandole via il portafoglio. Ma la donna si è accorta del fatto e le ha rincorse e raggiunte in strada, dove le due malviventi hanno iniziato a insultare con epiteti razzisti la vittima. La situazione ha allarmato alcuni residenti e due funzionari di polizia che transitavano nella zona e che sono immediatamente intervenuti. Le due rom sono state denunciate. La prima è poi finita in carcere mentre la seconda, una minorenne di 16 anni, è stata solamente denunciata. Durante la perquisizione domiciliare sono anche state rinvenute le chiavi di una vettura rubata pochi giorni prima in un oratorio cittadino.

 

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport