Commissione ambiente: "Pd e soci latitanti"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 09/04/2016 alle ore 12:12.
Commissione ambiente: "Pd e soci latitanti" 3
Alessandro Stecco e Stefano Pasquino

Le questioni ambientali in città sono innumerevoli tipo che fare dell'ex inceneritore, risaie troppo vicine alle cae, impatto dei fitofarmaci, discariche ovunque... eppure Alessandro Stecco della Lega Nord e Stefano Pasquino di "VercelliAmica", rispettivamente componente e presidente della V Commissione Ambiente del Consiglio Comunale, osservano che "non vediamo quasi mai i consiglieri di maggioranza di PD e cambia Vercelli. Di fatto, pur trattando temi vitali per la Città che spaziano dal verde pubblico, inquinamento fino a inceneritore e nucleare, solo i consiglieri di minoranza la frequentano e ne garantiscono il funzionamento".

In particolare i due Consiglieri si riferiscono alla seduta di ieri, venerdì 8 maggio e spiegano: «Si parlava della bonifica sito inceneritore e del PAES, il piano si sviluppo ambientale che andava approfondito e votato prima del consiglio comunale. Ma anche oggi, i rappresentanti del PD e di cambia Vercelli non sono venuti, ne' hanno mandato la "giustificazione": Peila, Tosi, Caradonna. Capra invece risulta dimissionaria. Erano presenti come membri di minoranza Pasquino, Stecco, Brusco e Simonetti. Erano presenti anche Torazzo e Massa come consiglieri non membri. Ha relazionato in modo approfondito l'Assessore Bassini, e si è lavorato fino alle 19, in modo molto costruttivo e interessato da parte dei presenti. Certo è che la coscienza ambientale, tema cara alla Sinistra, deve essere passata di moda nel PD e affini. Anche la V commissione, come la maggioranza in consiglio, può lavorare solo grazie alla coscienza civica e serietà dei membri di minoranza.. .Peila e Tosi in particolare, si facciano un'esame di coscienza.. o magari si dimettano e lascino il posto a consiglieri piu’ disponibili".

 

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport