Coldiretti: "Velocizzare i risarcimenti per danni da animali selvatici"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 03/10/2016 alle ore 14:20.
Coldiretti: "Velocizzare i risarcimenti per danni da animali selvatici" 3
Coldiretti: "Velocizzare i risarcimenti per danni da animali selvatici" 3

Novità nel mondo venatorio: la giunta regionale ha approvato tre delibere che attuano una razionalizzazione degli ambiti territoriali di caccia e dei comprensori alpini piemontesi. Coldiretti Piemonte valuta positivamente i provvedimenti, ma chiede anche di velocizzare le procedure per i risarcimenti legati ai danni causati da fauna selvatica, definiti come un’emergenza insostenibile non solo per le aziende agricole, ma anche a livello sociale, per via del rischio di incidenti stradali. «Anche al fine di non appesantire ulteriormente il bilancio degli enti pubblici, diventa ormai imprescindibile attuare azioni che prevengano i danni – osserva il presidente della Coldiretti interprovinciale di Vercelli Biella Paolo Dellarole - agli imprenditori serve poter raccogliere quanto seminato e non attendere risarcimenti che, troppo spesso, non arrivano o, se arrivano, sono condizionati dalle normative che impongono tagli e rallentano l’erogazione di quanto dovuto. L’interesse al forte contenimento della fauna selvatica è di grande interesse per tutta la società sia per un equilibrio ambientale sia per la sicurezza sanitaria e quella stradale. Ai danni patiti dall’agricoltura, infatti, si aggiunge il preoccupante fattore rischio anche per la sicurezza dei cittadini: molti infatti sono gli incidenti stradali provocati da questi animali, che più d’una volta sono giunti a far danni anche nei giardini delle abitazioni private. Il continuo impegno per arginare e risolvere il problema resta, dunque, un’assoluta priorità».

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport