CARABINIERI: Il comandante del Piemonte e Valle d'Aosta a Vercelli

Stampa Home
Articolo pubblicato il 30/09/2016 alle ore 22:10.
CARABINIERI: Il comandante del Piemonte e Valle d'Aosta a Vercelli 3
CARABINIERI: Il comandante del Piemonte e Valle d'Aosta a Vercelli 3

Nella mattinata del 30 settembre, il Generale di Brigata Mariano Mossa, Comandante della “Legione Carabinieri Piemonte e Valle d’Aosta” con sede in Torino, ha fatto visita al Comando Provinciale Carabinieri di Vercelli.  L’alto ufficiale, accolto dal Comandante Provinciale Ten.Col. Cosimo Picciolo e dal Mar.A. s.UPS Pasqualino Putzolu, comandante interinale della Compagnia di Vercelli, si è intrattenuto nella caserma “Gunu Gadu” di via Salvatore Vinci con un’ampia rappresentanza di Comandanti di Stazione e di Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri operanti presso i reparti della sede, della Compagnia di Vercelli, della Sezione di Polizia Giudiziaria e del Nucleo Ispettorato del Lavoro, nonché con soci dell’Associazione Nazionale Carabinieri. Il Generale Mossa, nell’esprimere il proprio sostegno e la vicinanza ai militari, ha ringraziato tutte le componenti dell’Arma vercellese per il quotidiano impegno, sottolineando l’importanza di operare con serenità e serietà, consci della fondamentale importanza dell’attività di prevenzione e repressione dei reati, punto nodale dello sforzo quotidianamente profuso da tutte le componenti del Comando Provinciale per incrementare la vicinanza al cittadino, valorizzando il concetto di prossimità ed esaltando le capacità di ascolto e dialogo per rafforzare la rassicurazione sociale in un contesto territoriale che richiede costante attenzione e interesse a tutela della legalità. Successivamente, dopo aver incontrato il Prefetto Dott.ssa Maria Rosa Trio, il Generale MOSSA si è recato in visita presso le Stazioni Carabinieri di Cigliano e Santhià.

 

 

CARABINIERI: Il comandante del Piemonte e Valle d'Aosta a Vercelli 4
CARABINIERI: Il comandante del Piemonte e Valle d'Aosta a Vercelli 5

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport