CALCIO: Il campo dei Cappuccini sarà intitolato a Castigliano

Stampa Home
Articolo pubblicato il 20/09/2017 alle ore 15:41.
CALCIO: Il campo dei Cappuccini sarà intitolato a Castigliano 2
CALCIO: Il campo dei Cappuccini sarà intitolato a Castigliano 2

Una vera e propria festa accompagnerà, domenica mattina - 24 settembre -, a partire dalle 10, l'intitolazione ufficiale del campo sportivo del rione Cappuccini a Eusebio Castigliano.

Un evento, fortemente voluto dal presidente Emanuele Caradonna, che la società sportiva granata ispirata ad uno dei miti del Grande Torino, perito a Superga, aspetta sin dai tempi della sua fondazione, datata 1963.

Una festa che avrà come comune denominatore i giovani e la beneficenza, per la quale si è messa in pista la generosissima Associazione Alberto Dalmasso Onlus: proprio al giovane e indimenticato giornalista, infatti, verrà intitolato il campetto sussidiario in erba sintetica, i cui lavori - previsti dal Comune di Vercelli nei vari centri calcistici cittadini - sono previsti nella primavera del 2018 e che affiancherà quello principale di via Oberdan. In un area da spianare, mettere a norma e preparare per l'inizio di lavori. Proprio questi lavori preliminari sul terreno, a carico del club granata, verranno finanziati dalla giornata di domenica: dal torneo quadrangolare amichevole di calciotto (7 + 1), previsto a partire dalle 10, a cui parteciperanno una selezione della Dalmasso Onlus, una Biud 10 (sempre presente quando si tratta di dare una mano nel nome dell'ex calciatore della Tricerrese Andrea Bodo), una di Veterani ed una dell'attuale squadra, entrambe del Castigliano.

I fondi veri e propri verranno raccolti conseguente cerimonia, prevista alle 12, aperta a tutti, che prevede anche un pranzo in compagnia, comprensivo di bevande all'offerta minima di dieci euro: dopo la cerimonia di intitolazione del campo ad Eusebio Castigliano (con una sorpresa che fungerà da tributo alla mitica "Zampa di Velluto", campionissimo originario del quartiere al di là della Rantiva), alle 12,30 si mangerà: pizza, focacce, bevande (dalla birra a quelle analcoliche) e, soprattutto, un piatto di panissa preparata dai cuochi del comitato carnevalesco del Rione Canadà, presieduto dall'attivissimo Maurizio Finessi, presidente dell'associazione "I Ragazzi del Canadà".

Il tutto, in compagnia del settore giovanile granata: Pulcini, Esordienti e Giovanissimi, infatti, saranno presenti alla manifestazione anch'essi con partite di calcio a sette che si svolgeranno parallelamente al torneo benefico.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport