Borgo Vercelli, da venerdì al via il "Tirabuson"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 27/07/2016 alle ore 16:32.
Borgo Vercelli, da venerdì al via il "Tirabuson" 3
Il giovane gruppo degli organizzatori della festa di Borgo Vercelli
E’ tutto pronto a Borgo Vercelli per l’attesa festa “Tirabuson”, organizzata dalla locale Pro Loco e dalla Famiglia Burghina. Un evento che quest’anno si arricchisce di ospiti musicali di grido e vede confermata l’ottima cucina che da sempre contraddistingue gli eventi borghini. Si inizierà venerdì prossimo con “AxMen Band”, il gruppo ormai conosciuto in tutto il territorio per il bellissimo tributo a J-Ax e agli Articolo 31. Sabato invece sarà il turno dei “Monelli Antonelliani”, band che ha riscosso un enorme successo grazie anche alla partecipazione in qualità di autori nei jingle e nelle sigle della trasmissione radiofonica “Tutto Esaurito” di Radio 105. Hanno scelto un nome che mutua quello del monumento simbolo della loro città, la Mole Antonelliana, a Torino, e, complice il morning show radiofonico più ascoltato in Italia, Tutto Esaurito, per il quale firmano sigle e jingle, hanno imposto la loro irresistibile cifra stilistica battezzata Funny Music Parody, rilettura ironica e irriverente delle hit più amate e fischiettate dal grande pubblico italiano. I loro singolari spettacoli fatti di musica, canzoni, comicità e tante risate hanno ormai fatto conoscere al grande pubblico Gianlu Sberla, Irene Fugees, Il Pinzer, Giò Brown, Cris Backet e Il Malak, ovvero i componenti del gruppo. La chiusura, domenica prossima, è stata invece confezionata per una festa “hawaiiana”, con musiche e drink legati al tema. Tutte le sere sarà in funzione il servizio ristorazione che prevede maxi hamburger, cheese, bacon, patatine fritte, hot dog, stinco, grigliate di carne, calamari fritti e quattro tipi diversi di birre per soddisfare ogni tipo di palato. La festa è anche, e soprattutto, l’esordio organizzativo per i giovani delle associazioni che da sempre sono attivi all’interno sia della Pro Loco che della Famiglia Burghina. L’allestimento del “Tirabuson” è, in pratica, la loro investitura ufficiale, voluta fortemente dai vertici delle associazioni. Il futuro, insomma, è loro.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport