Arrestato dalla Polizia spacciatore santhiatese

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12/08/2016 alle ore 12:56.
Arrestato dalla Polizia spacciatore santhiatese 4
Immagine d'archivio non legata ai fatti

La Polizia di Stato non fa le ferie... anzi sta facendo controlli a tappeto nel Vercellese, ecco il risultato di un'intensa operazione messa a segno ieri, giovedì 11 agosto. Con l'impiego di 9 pattuglie e numerosi uomini, anche dal Reparto Prevenzione Crimine di Torino hanno arrestato un santhaitese 35 in possesso di 85 grammi di "Maria", per spaccio di droga, un'altra persona denunciata, controllati tre locali pubblici, effettuati 4 posti di controllo tra Vercelli e Santhià, controllando circa 40 veicoli, più altri 46 tramite il sistema elettronico "Mercurio" ed identificate 121 persone di cui 21 stranieri.

I colpi grossi a Santhià, nel corso del controllo di tre locali, frequentati da pregiudicati, la Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Vercelli in uno di questi ha riscontrato irregolarità e comminato una sanzione di 900 euro al titolare, in un altro hanno invece individuato uno spacciatore 35enne di Santhià, con precedenti, in possesso di 60 grammi di marijuana, già in dosi pronte per la vendita, e la visione dei filmati delle telecamere del locale hanno confermato l'attività di spaccio, nel corso della perquisizione all'abitazione dell'uomo sono stati trovati altri 25 grammi della droga con diversi taglierini intrisi di sostanza per il taglio della stessa. Il 35 enne è stato così arrestato il flagranza di reato per spaccio di stupefacenti.

Ci sono anche stati dei controlli "dinamici" (operati in movimento), nel corso di uno di questi, sempre a Santhià il proprietario del veicolo sospetto ha cercato di fuggire, dal controllo degli occupanti dello stesso è emerso che si trattava di pregiudicati, tra cui un vercellese di 26 anni che aveva già avuto il "foglio di via" dal Comune di Santhià ed è stato pertanto denunciato al Questore per la violazione del decreto.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport