Alby: non finirai mai

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05/04/2016 alle ore 17:24.
Alby: non finirai mai 4
L'immensa folla fuori dalla chiesa

Testo e foto di Vicky Paci

Ci sono momenti in cui chi fa il giornalista vorrebbe essere da un'altra parte, oggi a Desana è stato uno di questi momenti. Prevale il dovere di cronaca ma in punta di piedi. Il fatto di cui parliamo è l'amore di una intera comunità, di un territorio, per un ragazzo solare che lascia una traccia indelebile nel cuore di chi l'ha conosciuto.

Tutto il paese ha quindi voluto rendere omaggio a Alberto Dalmasso. Una folla immensa dentro e fuori la chiesa parrocchiale di Desana, gli amici del paese e di Vercelli in lacrime, i colleghi de "La Sesia", i genitori affranti ma dignitosi nel loro dolore e, prima della benedizione la mamma ha voluto ringraziare tutti e gli amici lo hanno ricordato con parole dettate dal cuore. Fuori dalla chiesa un lenzuolo bianco con le foto che ritraggono Alberto nei momenti più belli della sua breve vita con la scritta ALBY NON FINIRAI MAI.

Amici e parenti lo hanno trasportato a spalla dalla piccola confraternita di San Sebastiano alla chiesa parrocchiale dove quattro sacerdoti hanno officiato la funzione religiosa – il parroco di Desana don Gianmario Isacco, il parroco di Asigliano don Gianfranco Brusa, il diacono di Lignana Luigi Venturini e monsignor Gianni Rossetti, visibilmente commossi anche per la conoscenza diretta con il giovane che ha saputo conquistarsi l’amore di tutti evidente dai visi in lacrime delle persone ma come ha detto don Isacco nella sua omelia “Alberto ci ha insegnato che la vita è bella e deve essere valorizzata al massimo anche se in un momento come questo è difficile dire certe cose” e lo ha dimostrato la mamma Domenica quando, con grande forza d’animo, è salita sull’altare e nel ringraziare tutti ha espresso la sua riconoscenza ai parroci che sono stati vicini alla famiglia. Per i genitori non sarà ne facile ne possibile superare questo dolore ma la solidarietà sincera di tanta gente li farà sentire meno soli e la fede nel Signore li accompagnerà nell’attesa di rivedere il loro amato Alby.

 

Alby: non finirai mai 4
Alby: non finirai mai 5

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport