Agricoltura e paesaggio: le decisioni della Regione

Stampa Home
Articolo pubblicato il 20/06/2016 alle ore 14:27.
Agricoltura e paesaggio: le decisioni della Regione 3
Agricoltura e paesaggio: le decisioni della Regione 3

Il paesaggio e il mondo agricolo al centro dell’attenzione della Regione. Questa mattina, durante la riunione della Giunta, sono state presi in esame alcuni temi di rilievo.

Associazioni fondiarie. Un disegno di legge presentato dagli assessori Giorgio Ferrero ed Alberto Valmaggia, che passa ora all’esame del Consiglio, individua nella gestione associata dei proprietari l’unica modalità in grado di assicurare autonomia e futuro ai sistemi produttivi agro-forestali collinari e montani. Il recupero di aree incolte consente di contrastare l’abbandono di terreni ed il frazionamento fondiario, oltre alla perdita di efficienza e di opportunità produttive, e con la messa in comune dei fondi si costituirebbero superfici di dimensioni tali da poter essere redditizie per un’attività agricola. Alle associazioni riconosciute la Regione erogherà contributi per coprire fino all’80% le spese di costituzione e 500 euro ad ettaro per la redazione del piano di gestione e la realizzazione dei miglioramenti fondiari necessari.

Informazione agricola. Disposta, su iniziativa dell’assessore Giorgio Ferrero, l’emanazione di un primo bando riguardante la misura del Programma di sviluppo rurale sulle attività dimostrative e di informazione in campo agricolo. Uno stanziamento di 10 milioni di euro consentirà di sostenere attività di formazione, informazione e scambio di esperienze per migliorare il potenziale umano impegnato nei settori agricolo, alimentare e forestale, dei gestori del territorio e delle aziende piccole e medie che operano nelle zone rurali.

Paesaggio. Il programma 2016 degli interventi per la qualità paesaggistica proposto dall’assessore Alberto Valmaggia stanzia 150.000 euro per favorire la predisposizione di strumenti di pianificazione, sostenere le attività di comunicazione, formazione ed educazione, incentivare i concorsi di idee, completare l’abbattimento della torre piezometrica di Moasca (AT).

La Giunta ha anche approvato, su proposta degli assessori Giorgio Ferrero, Antonio Saitta ed Alberto Valmaggia, le linee di indirizzo per l’impiego di prodotti fitosanitari nelle aree frequentate dalla popolazione e nelle zone agricole ad esse adiacenti.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport