POESIA CIVILE: Al via domani il Festival

Stampa Home
Articolo pubblicato il 22/11/2016 alle ore 18:15.
POESIA CIVILE: Al via domani il Festival 3
Tre dei protagonisti del Festival: Katherine Larson, Giuseppe Langella e Gian Luca Favetto

Domani, mercoledì 23 novembre, comincia, da Milano, il «Festival di Poesia Civile Città di Vercelli». E’ la 12ª edizione di una kermesse letteraria nata nel 2005 e che ormai è imprescindibile, è l’unica del genere in Italia e fra i pochi in assoluto. Va dato atto al «Ponte» che l’ha ideato e l’organizza, di averlo portato avanti con coraggio, facendolo diventare sempre più rilevante.

In coda all'articolo il programma completo della manifestazione.

I “pilastri” su cui poggia quest’edizione sono quattro: La poesia americana; il coinvolgimento di tutte le scuole, dall’Infanzia all’Università (la giornata di venerdì è in gran parte loro dedicata); il cinema racconta i poeti e la poesia (con due chicche da cinefili nella maratona di sabato 26 in Seminario); il Festival che si muove, infatti il primo atto sarà mercoledì alle ore 16,30 alla Cattolica di Milano e l’ultimo a Chiasso domenica 27, un finale che sarà seguito in diretta dalla Radio della Svizzera Italiana.
Questi quattro pilastri non esauriscono certo il ricco programma, da sottolineare anche i due eventi serali di venerdì: «La prima guerra mondiale e la poesia» al Museo Borgogna (ore 17,30) con Giuseppe Langella e il «Viaggio nella parola» delle 21 al museo Leone reading di Gian Luca Favetto con la musica di Federico Sirianni.
Il programma completo nel box a destra.
Merita spendere qualche parola sulla poetessa che riceve il Premio del Festival, l’americana Katherine Larson, che di professione è scienziata (biologa molecolare), ma che sta emergendo come una delle voci poetiche più forti nel panorama Usa. Ha infatti vinto nel 2010 con la sua prima raccolta «Radial Simmetry», il premio per i giovani poeti dell’Università di Yale, che è il più importante negli Stati Uniti, e negli anni diversi altri. La sua poesia nasce dall’incanto della natura che la biologa osserva nel microscopio e la poetessa trasforma in un canto di bellezza e anche di impegno civile. C’è molta attesa per l’arrivo di Katherine anche nella stampa nazionale. La coloritura a stelle e strisce si ravvisa anche nel reading omaggio al premio Nobel per la Letteratura 2016, Bob Dylan, in programma sabato 26 alle ore 12 alla libreria Mondadori. Alla luce degli sviluppi delle elezioni Usa, quest’attenzione per la cultura americana assume un rilievo ancor più significativo. E’ infatti quella parte di America uscita battuta dal campione del qualunquismo, del pregiudizio e dell’odio per il diverso. Ma a Vercelli è vincente e accolta con calore.
Uno dei valori principali del Festival è sempre stato il legame stretto con enti e associazioni cittadine, con un coinvolgimento fattivo. Ecco quindi i “crediti”.
Il Festival è finanziato da Regione Piemonte, Fondazione Crt e Fondazione Crv ed è promosso, insieme a “Il Ponte” che organizza, da Interlinea, Comune di Vercelli, Università del Piemonte Orientale, Arcidiocesi di Vercelli - Beni Culturali; Biblioteca Civica, Società del Quartetto, Scuola Vallotti e dai tre musei: Leone, Borgogna e Tesoro del Duomo (che non ospita eventi per ragioni di allestimento ma supporta ugualmente l’evento). Lunghissimo l’elenco di chi collabora o offre un contributo.

MERCOLEDÌ 23 NOVEMBRE: Anteprima alla “Cattolica” di Milano ore 16,30: incontro con Katherine Larson, vincitrice del 12° Premio Festival di Poesia Civile «Città di Vercelli», introduce Francesco Rognoni, lettura poesie tradotte da Pietro Federico.
GIOVEDÌ 24 NOVEMBRE: Ore 10 Aula Magna Liceo Scientifico Avogadro, corso Palestro 29, Vercelli. I giovani incontrano la poesia americana Con Katherine Larson e il traduttore Pietro Federico.
EVENTO CENTRALE: Ore 21 Salone del Seminario: conferimento del XII Premio Festival di Poesia Civile a Katherine Larson. Reading, introduce Cristina Iuli, traduzioni di Pietro Federico. Intermezzi musicali di Laura Mancini. Saluti delle autorità e distribuzione della plaquette del festival «Le storie più mute». Mostra fotografica “Andrea Cherchi proietta Vercelli e il Festival”
VENERDÌ 25 NOVEMBRE: Ore 10 Aula Magna Istituto Comprensivo Ferrari: «Filastrane. Un viaggio in rima per l’Italia», Incontro-laboratorio con la scrittrice per ragazzi Anna Lavatelli; Ore 10 chiesa di San Vittore, largo D’Azzo: «Poesia civile e percorsi artistici, reading in occasione della mostra «Nel campo del vicino» organizzata da Studiodieci con Arcidiocesi e Comunità Ebraica di Vercelli. Letture degli studenti dell’Istituto Superiore Lagrangia; Ore 10,30, Rettorato dell’Università del Piemonte Orientale, via Duomo 6: «Natura e società in Leopardi: disincanto e sublimazione». Lectio di Claudio Ciancio, aperta agli studenti delle scuole superiori; Ore 16 Museo Leone, via Verdi 30: Premio di traduzione di poesia civile inedita in Italia riservato agli studenti dell’Upo, con presentazione del volume «Carmina civilia II», a cura di Andrea Baldissera. Interventi di Gianni Mentigazzi, del curatore e di Giusi Baldissone. Omaggio del volume ai presenti; Ore 17,30 Museo Borgogna, via Antonio Borgogna 4: «La prima guerra mondiale e la poesia», Giuseppe Langella, Università Cattolica di Milano, legge dal suo libro «Reliquiario della grande tribolazione». Esposizione di opere d’arte di Edoardo Nonelli ricavate da frammenti recuperati nelle trincee; Ore 21 Museo Leone, via Verdi 30: «Il viaggio della parola», reading di Gian Luca Favetto, musica di Federico Sirianni. Degustazione di risotti e vini proposti dallo chef Luca Gubelli (Da Ciccio).
SABATO 26 NOVEMBRE: Ore 12 Libreria Mondadori, via Cavour 4, Vercelli. Omaggio a Bob Dylan, recital di Lorenzo Monguzzi, intervento di Giovanni A. Cerutti, curatore di «Bob Dylan, play a song for me» (Interlinea). Presentazione di Darwin Pastorin. Segue aperitivo; Ore 18 Museo Leone, via Verdi 30: «Omaggio a Guido Gozzano, proiezione del video «Dalle Golose al Meleto» a cura di Atene del Canavese-Masterblack. Interventi e letture di Giusi Baldissone, Lilita Conrieri e Darwin Pastorin; TRA CINEMA E POESIA: Ore 20,45 Seminario Arcivescovile: «Gli alberi muoiono in piedi. Cent’anni di inquietudine di Fernando Birri», anteprima dal film «Storia probabile di un angelo» di Paolo Taggi e Domenico Lucchini, introduzione di Giorgio Simonelli con musiche eseguite dal duo ALEPH, Gabriele Artuso (flauto), Paolo Sala (chitarra). Intermezzo con degustazioni; seguire (ore 22) Omaggio ad Antonia Pozzi. Proiezione del film Antonia di Ferdinando Cito Filomarino, con intervento del regista
DOMENICA 27 NOVEMBRE: Ore 16,30 Chiasso (Svizzera), Foyer del Cinema Teatro, «Parole in viaggio». Incontro con Alberto Nessi. Reading dell’autore, premio Letteratura Svizzera 2016, in occasione dell’uscita del suo nuovo libro: «Un sabato senza dolore». Intermezzi musicali di Claudio Farinone (chitarra) e Francesco D’Auria (batteria e percussioni). Presentazione di Maria Grazia Rabiolo in diretta radiofonica Radio Svizzera Italiana - Rete Due

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica

Sport